Acerra, i vigili risalgono ai responsabili dell’abbandono selvaggio dei rifiuti.

I vigili aprono i sacchetti della spazzatura e risalgono ai nominativi dei responsabili dell’abbandono selvaggio dei rifiuti: fioccano le multe e task force contro i trasgressori, controlli a tappeto della Polizia Municipale di Acerra con la collaborazione di personale addetto al servizio di raccolta dei rifiuti.

Completata su tutto il territorio cittadino l’implementazione della raccolta differenziata porta a porta prevista dal nuovo piano, l’Amministrazione comunale di Acerra continua con la guerra ai responsabili dell’odioso abbandono dei sacchetti di rifiuti nell’aree periferiche della città: nella sola giornata di ieri individuate 6 persone, grazie al controllo dei sacchetti abbandonati e al ritrovamento di documenti lasciati all’interno dei rifiuti sversati. Contro il malcostume dello sversamento illegale dei rifiuti sono state utilizzate anche le foto camere trappola mobili.

A caccia dei trasgressori vi sono il personale del Comune di Acerra, agenti della Polizia municipale e personale della ditta Tekra, incaricata della raccolta dei rifiuti in città. Ad essere stati incastrati dalla task force nella giornata di ieri sono stati 6 cittadini che, grazie all’apertura delle buste di rifiuti abbandonate in alcune aree di campagna o in strade interpoderali, sono stati rintracciati ed ora rischiano multe fino a 500 euro. Nei sacchetti di rifiuti sono stati ritrovati documenti di ogni tipo: dalle bollette a documenti di trasporto, finanche a corrispondenza buttata tra i rifiuti. Alcuni di questi responsabili sono stati già convocati presso il Comando vigili di Acerra per gli accertamenti e le contestazioni, in più si stanno operando verifiche anche sulla regolarità del pagamento del ruolo Ta.Ri. Le operazioni di controllo del personale del Comune di Acerra sugli sversamenti illeciti in periferia proseguiranno nelle prossime giornate, anche grazie all’ausilio delle foto camere trappola mobili, installate in diversi punti critici per incrementare la sorveglianza, con le quali si riesce a fotografare e filmare i trasgressori che saranno puniti.