CALCIO SERIE A Spal Juventus 0-0

 

Frena la Juventus a Ferrara, che non va oltre lo 0-0 con la Spal nel secondo anticipo della 29/a giornata della serie A. I bianconeri con 75 punti sono momentaneamente a +5 sul Napoli, che domenica sera affronterà in casa il Genoa.

La Juve bloccata dalla Spal sullo 0-0 e Massimiliano Allegri lascia il campo prima del fischio finale. Il tecnico bianconero è andato via infastidito quando si stavano giocando i minuti del recupero concessi dall’arbitro: dopo dodici vittorie consecutive la sua Juve non è andata oltre il pari senza reti a Ferrara.

Semplici esulta: “Gara perfetta, Spal può salvarsi” – “I ragazzi hanno fatto bene contro una squadra fortissima. Abbiamo tenuto bene il campo con personalità: il percorso è ancora lungo ma la Spal ha dimostrato di avere i requisiti per arrivare alla salvezza. Forse non abbiamo trovato la miglior Juventus ma noi abbiamo fatto una
gara quasi perfetta”. Il tecnico della Spal, Leonardo Semplici si gode lo 0-0 impresa contro la capolista. “Più forte la Juventus o il Napoli? Sono entrambi grandi squadre – ha aggiunto Semplici a Premium Sport -. La Juve è abituata a giocare su più fronti e ha una rosa più ampia ma il Napoli si fa rispettare per il gioco e l’organizzazione. Lotteranno fino alla fine, la favorita per me è la Juventus”.

Allegri: “Umano avere meno energie, Juve sempre prima”  – “Non sono arrabbiato o deluso. La Spal ha fatto una gara di lotta, ci ha aggredito molto e dobbiamo fargli i complimenti. La cosa positiva è che non abbiamo subito gol e che al momento abbiamo 5 punti di vantaggio. Restiamo in testa alla classifica, questa è la cosa importante. Quando non si ha abbastanza energie mentali si arriva dopo sulle palle e questo è quello che è successo a noi stasera”. Massimiliano Allegri commenta così lo 0-0 della sua Juve a Ferrara. “Ci sono meriti della Spal – ha spiegato il tecnico bianconero a Premium Sport -, ci ha aggredito e non ci ha permesso di giocare. Abbiamo subito 29 falli che spezzettano il gioco. Ma non ci sono scusanti, la squadra sta facendo grandi cose, siamo in testa e nessuno se l’aspettava fino a tre domeniche fa. Ora abbiamo bisogno di riposare e di recuperare alcuni giocatori. Avevamo meno energie mentali perché è umano dopo aver vinto così tante partite e aver raggiunto i quarti di Champions e la finale di Coppa Italia”.

Nel primo anticipo di giornata, il Sassuolo vince 2-1 a Udine e sale al 14 posto a quota 27, a +3 punti su Crotone e Spal, con gli emiliani che ospitano tra poco la Juventus. Si allunga dunque la serie di sconfitte consecutive per l’Udinese di Oddo, battuta 2-1. Il risultato si è sbloccato alla fine del primo tempo, per un’autorete di Adnan, riequilibrata due minuti dopo da un bel tiro di Fofana. Al 30′ della ripresa la rete decisiva, firmata da Sensi.

I gol