CASTELLAMMARE DI STABIALO STORICO SCOGLIO DI RUVIGNANO RIAPPRE

 ECCO UN PO LA STORIA  DELLO SCOGLIO Le prime notizie documentate che rilevano, sull’isolotto di Rovigliano, l’esistenza di untempio dedicato ad Ercole risalgono a Plinio il Vecchio. Lo scoglio, denominato Petra Erculis in onore del Dio Ercole, in epoca medievale divenne Insula Rubelliana dalnome della popolazione isolana e solo in seguito divenne Rovigliano. Durante il V secolo d.C. s’insediarono i Benedettini. Il monastero di S. Michele Arcangelo di Rovigliano fu, nel 1220, autorizzato da Papa Onofrio III ad adottare la Regola Forense; i monaci videro la decadenza del monastero nel XIV secolo in concomitanza all’istituzione della Commenda. Dalla visita pastorale delVescovo di Nola, nel 1625, la cappella annessa al monastero risultava diruta. A seguito dell’espansione turca e conseguentemente dell’esigenza difensiva, sull’isolotto fu edificata una Torre fortificata, alta circa venti metri, che sfruttò la struttura della distrutta badia. Nel settecento Carlo III di Borbone ristrutturò la fortezza con il precipuo scopo difensivo del suo Regno dalle invasioni barbariche. Dopo l’unità d’Italia, cessando l’esigenza difensiva, la torre fu venduta a privati e nel 1925 fu dichiarata Monumento Nazionale.