Archivio notizie per: Medicina

RUBRICA DEL SABATO A CURA DI TONY “MUSICOTERAPIA”

La Musicoterapia, intesa come metodologia di intervento per un lavoro pedagogico o psicologico, permette di comunicare, con l'aiuto del terapeuta, attraverso un codice alternativo rispetto a quello verbale partendo dal principio dell'ISO (identità sonora individuale) che utilizza il suono, la musica, il movimento per aprire canali di comunicazione ed una finestra nel mondo interno dell'individuo. Dal punto di vista terapeutico essa diviene attiva stimolazione multisensoriale, relazionale, emozionale e cognitiva, impiegata in diverse problematiche come prevenzione, riabilitazione e sostegno al fine di ottenere una maggiore integrazione sul piano intrapersonale ed interpersonale, un migliore equilibrio e armonia psico-fisica. LE ORIGINI DELLA MUSICA COME TERAPIA In tutte le culture dell'antichità musica e medicina erano praticamente una...
Leggi tutto

Napoli – FUTURO REMOTO, LA MANIFESTAZIONE SI CONCLUDE CON 250MILA VISITATORI

Si ringrazia la Biologa-Nutrizionista Dott.ssa Antonietta Lettera per la sua egregia partecipazione e relazione a Futuro Remoto che ringraziamo unitamente alle nostre carissime Dr. Rosa Procolo e Roberta Correale per la loro preziosa collaborazione...Grazie agli ufficiali della marina per la loro gentile ospitalità...Grazie alla Dott. Adriana Lanzillo per tutta la sua partecipazione...soprattutto grazie ai nostri Presidenti Dott. Lisa Fiore e Paolo Baldeschi per tutto il loro sostegno...Grazie alla nostra bella Napoli!!! Grazie davvero da tutti noi di Acsian onlus!!!!! Antonietta Lettera Dott: "Nutrigenetica e Nutrigenomica - La conoscenza del nostro DNA per la Prevenzione delle Patologie tipiche del nostro secolo - Il cibo come una vera e propria terapia preventiva...
Leggi tutto

RUBRICA DEL SABATO A CURA DI TONY “MUSICOTERAPIA”

Anche oggi parliamo musicoterapia La Musicoterapia, intesa come metodologia di intervento per un lavoro pedagogico o psicologico, permette di comunicare, con l'aiuto del terapeuta, attraverso un codice alternativo rispetto a quello verbale partendo dal principio dell'ISO (identità sonora individuale) che utilizza il suono, la musica, il movimento per aprire canali di comunicazione ed una finestra nel mondo interno dell'individuo. Dal punto di vista terapeutico essa diviene attiva stimolazione multisensoriale, relazionale, emozionale e cognitiva, impiegata in diverse problematiche come prevenzione, riabilitazione e sostegno al fine di ottenere una maggiore integrazione sul piano intrapersonale ed interpersonale, un migliore equilibrio e armonia psico-fisica. LE ORIGINI DELLA MUSICA COME TERAPIA In tutte le culture dell'antichità musica e medicina...
Leggi tutto

NAPOLI 31° Ed. FUTUR@TOMER : DNA e Prevenzione … il cibo come “terapia” del terzo millennio

Relatrice : Dottoressa Lettera Antonietta (Biologo-Nutrizionista e Consigliere Amministrativo ACSIAN) a cura di ACSIAN onlus Lo scopo dell’evento è quello di promuovere l’educazione alla prevenzione che può essere considerata oggi la vera “terapia” del futuro. Lo stile di vita e le scelte alimentari agiscono in modo incisivo nella possibilità di evitare lo sviluppo di malattie, di controllarne l’evoluzione o, al contrario, provocarne l’insorgenza. Il progetto promosso dalla Coopertiva Sociale ACSIAN onlus si inserisce nella problematica del rapporto tra alimentazione e prevenzione attraverso la presentazione di tecniche utilizzate per il rilievo delle predisposizioni genetiche di ciascuno, al fine di costruire delle Mappature Alimentari singolari, in modo da utilizzare il cibo come una vera e propria...
Leggi tutto

Rubrica del sabato a cura di Tony “MUSICA TERAPIA”

Nola i consigli di Tony sulla saluta senza medicinali .Scoprite che cose la musica terapia a che serve e cosa si cura un vero toccasana per lo Stress .Depressione, solitudine ,e per tante altre patologie ecc..... quante volte abbiamo letto sui giornali ,in tv, persone che si sono risvegliate dopo anni dal coma perche' qualcuno credeva e insisteva a fargli sentire le canzoni che al malato piacevano ,ed e' per questo che io insisto ad andare ad dei corsi e studiare  la musica terapia, io che da bambino suonavo la fisarmonica a da 50 anni ho pensato di creare la radio  ho 79 anni e non mi fermo mai il...
Leggi tutto

“BioPoliS: un progetto per la bioeconomia e il territorio” Aula magna Centro Congressi – via Partenope – Università degli Studi di Napoli Federico II

Giovedì 11 maggio 2017, alle 9, nell’Aula magna del Centro Congressi di via Partenope dell’Università degli Studi di Napoli Federico II si parlerà di “BioPoliS: un progetto per la bioeconomia e il territorio”, il primo progetto dell’aggregazione pubblico-privata BioChamp. L’incontro, evento conclusivo del progetto BioPoliS, verrà aperto dalla Professoressa Vincenza Faraco, Responsabile Scientifico del Progetto, e proseguirà con i saluti istituzionali del Prorettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, Arturo De Vivo, e del Direttore del Dipartimento di Scienze Chimiche, Rosa Lanzetta, e con la descrizione dell’ATS BioChamp del Direttore Centro “Raffaele d’Ambrosio” (L.U.P.T.), delegato del Magnifico Rettore per il progetto, Guglielmo Trupiano, e del Responsabile Scientifico del Corso di...
Leggi tutto

Rubrica del sabato a cura di Tony sulla “MUSICOTERAPIA” Si possono curare tante patologia

Salve a tutti i lettori di questa testata, per i tanti consensi che ho ricevuto sia con la rubrica  microcitemia, che per alcuni anni ho pubblicato sia per questa sulla musicoterapia da qualche mese ho deciso di continuare ad informarvi. Pur non essendo un medico, perchè non ho nessuna laurea in medicina, io ho cercato di far conoscere  ai miei lettori alcune cose che pochi dicono senza farsi pagare. Per tante persone che di medicina non s'interessano per niente, mentre io facendo radio e avendo un giornale da 45 anni , avendo la passione della medicina nel sangue dal mio papà infermiere professionale, mia figlia Rita infermiera e ai tantissimi miei familiari nel settore medico, senza contare tutte le...
Leggi tutto

NOLA TUTTO PER UN MIX ESPLOSIVO CON QUESTE FOTO NOTIZIE NON E’ LA PRIMA VOLTA

NOLA nel nolano la gente muore all'improvviso e solo qualcuno lo dice come e deceduto ,velo dico io che tutti i giorni in radio e sul mio giornale la gazzetta campana  ne ho parlato E NE PARLO sempre   che ci sono in atto malattie infettive come la TBC, per i giovani che non capiscono che sono cose serie e pericolose bisogna stare attenti sia nei bar ,che nei ristoranti basta un piatto o un bic chiere che ha qualche piccolo difetto si ci puo subito infettare .Altri paesi sicuri che tempo fa ne abbiamo parlato  sono Nola, Piazzola , Somma  Vesuviana,  Palma Campania . sono solo quelli accertati e...
Leggi tutto

Morbillo torna: 238 casi in un mese. Si o No il vaccino,”TROPPI GENITORI CHE NON VACCINANO” pensano il divertimento vergogna

"TROPPI GENITORI CHE NON VACCINANO" - Ma a cosa è dovuta la ripresa del contagio? Secondo quanto spiega il ministero, il morbillo continua a circolare nel nostro Paese a causa della presenza di sacche di popolazione non vaccinata o che non ha completato il ciclo vaccinale a 2 dosi. Alla base di questo, dice ancora il governo, c'è l'atteggiamento di rifiuto da parte dei genitori che decidono di non vaccinare i figli, malgrado le evidenze scientifiche e le campagne di promozione della salute. "Nonostante il Piano di eliminazione del morbillo sia partito nel 2005 - sottolinea il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin - e la vaccinazione contro il morbillo sia tra quelle fortemente raccomandate e gratuite, nel 2015 la copertura vaccinale contro il morbillo nei...
Leggi tutto

Rubrica medica del sabato a cura di Tony “MUSICATERAPIA”

ECCO cosa parliamo questa settimana Sono aperte le iscrizioni al Corso Introduttivo allo Studio della Musicoterapia, organizzato dalla Società Italiana di Musicoterapia Psicoanalitica. Il corso si terrà alla Scuola di Musica di Sesto Fiorentino, la sede fiorentina della Scuola di Musicoterapia Psicoanalitica nell’ambito del progetto Musica senza Barriere. Il corso propedeutico prevede lezioni a cadenza mensile e ha lo scopo è introdurre lo studente alle materie centrali del corso di formazione professionale: Musicoterapia, Improvvisazione e Psicoanalisi. Il corso propedeutico prepara gli studenti ad affrontare il corso biennale con le necessarie competenze di base che facilitano il suo percorso, ma può anche essere frequentato da tutti coloro che desiderano avere delle nozioni di musicoterapia pur non avendo intenzione di...
Leggi tutto

RUBRICA DEL SABATO A CURA DI TONY MUSICATERAPIA

Curare con la musica. Una via terapeutica molto utilizzata all'estero, ma quasi sconosciuta in Italia. Tuttavia, anche nel Belpaese la musicoterapia - così si chiama questa disciplina - sta iniziando a prendere piede, soprattutto grazie ad alcuni organismi che da anni operano per il riconoscimento istituzionale della professione. Se per vocazione e competenze è un lavoro che vorreste fare, scoprite qui come riuscirci. Che cos'è la musicoterapia Secondo la World Federation of Music Therapy, "la musicoterapia è l'uso professionale della musica e dei suoi elementi in ambito medico, didattico e ludico, con individui singoli, gruppi, famiglie o comunità, che ha per obiettivo quello di migliorare la qualità della vita dei soggetti citati...
Leggi tutto

Leone Di Lernia dimesso dopo un malore ma quale malore ERA UNA BUFALA

Genova - «Non morirò in diretta», così una settimana fa, gesticolando come al suo solito, Leone Di Lernia scherzava circondato dai medici dell’ospedale come testimonia il video che nelle ultime ore sta facendo il giro del Web. Poi però qualcosa è andato per il verso sbagliato e la situazione è precipitata: le condizioni di salute del 79enne cantante e conduttore radiofonico pugliese, dal lontano 1999 spalla comica dello “Zoo di 105”, si sono aggravate in giornata. Ma fortunatamente, in serata, il cantante, in collegamento telefonico con il programma di Barbara D’Urso, ha annunciato che sta meglio ed è stato dimesso dall’ospedale. ECCO COSA HANNO SCRITTO ALCUNI GIORNALI  ...
Leggi tutto

Tornano a Napoli i vetrini del biologo tedesco Boveri

La mostra "Theodor Boveri at the Naples Zoological Station" sarà inaugurata, presso la Sala Affreschi della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, il 27 febbraio 2017 alle ore 19,00, nell’ambito del simposio internazionale "From Boveri to Davidson: Embryological Approaches to Genomic Function". In tale occasione, i preziosi vetrini contenenti i preparati microscopici dell'illuminato biologo tedesco torneranno, dopo più di un secolo, nella Città di Napoli, dove Theodor Boveri (1862-1915) pose le fondamenta della teoria cromosomica dell'ereditarietà. I vetrini, provenienti dal "California Institute of Technology", potranno essere ammirati dagli addetti ai lavori a partire dal giorno dell'inaugurazione e dal pubblico martedì 28 febbraio 2017, dalle 9,00 alle 11,30 e dalle 15,00 alle...
Leggi tutto

Le nuove frontiere della ricerca scientifica

  Dalle ultime applicazioni della robotica nelle patologie neuromotorie alle innovazioni diagnostiche nello studio del cervello. “Le nuove frontiere della ricerca scientifica” è il titolo del ciclo di conferenze ideato e promosso dall’IRCCS SDN con la direzione scientifica dello scienziato Marco Salvatore, fondatore dell’Istituto napoletano di Ricerca diagnostica e nucleare che oggi fa parte di uno dei più importanti network mondiali nel settore della medicina diagnostica. Quattro appuntamenti per un intero mese di studi e riflessioni dedicati alle nuove scoperte della ricerca scientifica in campo medico che l’IRCCS SDN ha organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli Federico II, che proprio all’SDN ha una delle sedi delle attività laboratoriali di...
Leggi tutto

Rigopiano, l’esperto: per i superstiti è rinascita ma serve terapia

“Essere sopravvissuti a una tragedia di queste proporzioni è vissuta come una vera e propria rinascita, un miracolo. Ma se il trauma non viene trattato subito l’iniziale felicità può cedere nuovamente il posto all’angoscia di morte”. Così lo psichiatra e professore dell’università Gabriele d’Annunzio di Chieti, Massimo Di Giannantonio, parla con l’AdnKronos Salute del ritrovamento di alcuni superstiti al’Hotel Rigopiano di Farindola, ai piedi del Gran Sasso, travolto da una slavina. “Il destino tragico a cui si pensava di andare incontro viene stravolto dall’improvvisa fine dell’incubo – spiega l’esperto – L’angoscia di una fine imminente lascia spazio all’incredulità, portando a un’alterazione profonda del principio di realtà”. Ma in questi casi, “se non si segue...
Leggi tutto

Rubrica del sabato a cura di Tony “MICROCITEMIA”

La microcitemia è una condizione caratterizzata da una riduzione anomala del volume corpuscolare medio dei globuli rossi (MCV) che può essere rilevato sottoponendosi a semplici analisi del sangue come ad esempio l’emocromo. In questa situazione clinica, i globuli rossi hanno un volume ridotto e quando si associa anche ad una condizione di anemia si parla di “anemia microcitica”. La microcitosi non è una patologia nel senso stretto del termine, nel senso che può essere la conseguenza di altre alterazioni a carico degli eritrociti come la talassemia che può causare questo tipo di manifestazione. Infatti, a seconda di come si utilizzano i termini, la talassemia può essere considerata una causa di anemia microcitica, oppure può essere una causa di microcitosi. In Italia questa...
Leggi tutto

Piedimonte Matese. Operata a 106 anni all’anca. L’intervento è perfettamente riuscito

 Abbiamo preso un articolo vecchio per augurare a tutti i longevi per il 2017 anche persone di Nola CHE SONO ARRIVATI IN PIENA FORMA ALLA STESSA ETA'  ecco l'articolo di tempo fa Questo è quanto hanno garantito alla signora Immacolata i medici del reparto di ortopedia dell’ospedale di Piedimonte Matese. Fin qui niente di diverso dal solito, anche se la sostituzione del collo del femore che l’equipe diretta dal dott. Della Corte effettua una decina di volte al mese, è pur sempre un intervento molto rischioso, perché i pazienti sono generalmente anziani affetti anche da altre patologie. Stavolta, però, gli ortopedici si sono trovati di fronte a un caso molto...
Leggi tutto

Meningite: Iss, è primo decesso Toscana bimbo non vaccinato

ROMA - Il bimbo di 22 mesi deceduto in Toscana per meningite da meningococco C è "il primo caso nella Regione, negli ultimi due anni, di decesso di un bambino non vaccinato a causa della meningite". Lo ha affermato all'ANSA il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), Walter Ricciardi, sottolineando come la vaccinazione sia fondamentale anche perché, in caso di infezione da meningococco, attenua comunque la gravità della patologia. "In questo momento non vaccinare i bambini in Toscana contro la meningite è da irresponsabili", è il monito del presidente dell'Iss. Contro la meningite, ha avvertito Ricciardi, "è ovviamente importante vaccinare i bambini su tutto il territorio nazionale, ma rifiutare la vaccinazione in...
Leggi tutto

Castellammare IERI – Tragedia al San Leonardo, muore un 18enne di Agerola. Sospetta meningite, chiuso il Pronto Soccorso

Avviata la profilassi all'interno dei reparti, al fine di scongiurare ogni minimo rischio che il virus possa aver infettato medici, infermieri e pazienti, mentre le ambulanze sono state dirottate verso il presidio ospedaliero di Boscotrecase e l'ospedale De Luca e Rossano di Vico Equense. Choc nell'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Un ragazzo di 18 anni, Sebastiano Petrucci, originario di Agerola, è stato trasportato in gravissime condizioni questo pomeriggio al Pronto Soccorso del nosocomio stabiese ed è morto dopo i primi vani tentativi dei medici di sottoporlo alle cure del caso e salvargli la vita. Non sono ancora del tutto chiare le cause del decesso, ma cresce il sospetto che...
Leggi tutto

MA LA MAESTRA MORTA MENINGITE NON DA MENINGOCOCCO

La Asl fa sapere che la forma contratta dalla docente era dovuta al batterio escherichia coli, senza rischio di trasmissione diretta da persona a persona. Si rivela dunque non necessaria la profilassi consigliata in via precauzionale in un primo momento Una maestra della scuola elementare "Cesare Battisti” del quartiere Garbatella di Roma è morta ieri, martedì 27 dicembre, nella Capitale per meningite. Secondo quanto precisa la Regione Lazio in una nota in seguito agli esami effettuati presso l'ospedale Gemelli l'insegnante non aveva contratto una meninigite meningococcica, ma una forma dovuta al batterio escherichia coli, senza rischio di trasmissione diretta da persona a persona. Ricoverata il giorno di Natale - Fino allo scorso giovedì, ultimo giorno di...
Leggi tutto
Pagina 1 di 1612345...10...Ultima »