Da ieri il Comune rilascia la Carta d’identità elettronica (Cie), la prima richiesta è del sindaco

SOMMA VESUVIANA. Da IERI il Comune di Somma Vesuviana è tra i primi 40 in Campania a poter rilasciare la Carta d’identità Elettronica (Cie). La prima richiesta all’ufficio Anagrafe è stata presentata dal sindaco Salvatore Di Sarno che ha rilasciato, così come prevede la nuova procedura, la sua impronta digitale e soprattutto ha dato il suo consenso alla donazione degli organi, altra ulteriore novità concessa dal Cie.

Il nuovo documento di identificazione (prevista dall’articolo 10 comma 3 del D.L. 78/2015 convertito dalla legge 125/2015) si presenta come una “carta di credito” che consente di comprovare in modo certo l’identità del titolare sia sul territorio nazionale che all’estero.

“Si tratta di un’importante adeguamento che ci permette di diventare sempre più cittadini europei”, spiega il sindaco Salvatore Di Sarno, “Un documento che contiene un microprocessore a radio frequenza che garantisce una maggiore sicurezza dei dati anagrafici ed è di difficile contraffazione oltre a consentire la fruizione di diversi servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni. Ci rendiamo conto che per i costi e i tempi di rilascio potrebbero esserci dei disagi, per questo chiediamo la collaborazione di tutti i cittadini. Ringrazio anche l’assessore Ciro De Simone che ha seguito il progetto e i dipendenti comunali che ci hanno permesso di raggiungere questo importante obiettivo in poco tempo facendoci risultare tra i primi 500 in Italia”.

Nello specifico riguardo la Carta d’identità elettronica:

La richiesta deve essere inoltrata  al Comune di residenza o di dimora nei casi di primo rilascio, deterioramento, smarrimento o furto del documento di identificazione.
Occorre che sia presentata personalmente (per i minori, interdetti, inabilitati o beneficiari di amministrazione di sostegno la domanda è inoltrata dalla persona che ne ha tutela o cura).
Sarà necessario disporre di una fotografia formato tessera e del codice fiscale.
Per fare o rinnovare la carta di identità di un minorenne deve essere presente anche il minore .

I tempi di rilascio

Il processo di emissione della CIE è gestito sostanzialmente dal Ministero dell’Interno; la consegna avviene entro sei giorni lavorativi dalla data della richiesta presso il recapito indicato dal cittadino.
Il supporto fisico della C.I.E. è dotato di un microprocessore per la memorizzazione delle informazioni necessarie per la verifica dell’identità del titolare, inclusi gli elementi biometrici primari (fotografia) e secondari (impronta digitale) da acquisire in fase di domanda del documento.

Costi e modalità di pagamento

Per il rilascio e per il rinnovo della carta di identità elettronica è previsto il pagamento, al momento della richiesta, totale di euro 22,79. Di cui 16,79 è il corrispettivo che va al Ministero e la restante parte è il diritto fisso comunale di segreteria. L’importo sarà riscosso, in contanti,  dal Comune allo sportello.

La nuova Carta d’Identità prevede la possibilità di esprimersi circa la donazione degli organi

Per ogni ulteriore informazione è possibile collegarsi al sito web del Comune www.comune.sommavesuviana.na.it