LA RUBRICA DELSABATO A CURA DI TONY “MUSICATERAPIA”

La musicoterapia è un’attività che in Italia si sta poco a poco diffondendo, anche se non è così utilizzata come accade all’estero. La notizia migliore, comunque, è che alcuni organismi si stanno attivando per rendere questa pratica una professione istituzionalizzata. Curare con la musica, infatti, può essere una valida alternativa all’uso delle medicine. Per diventare un musicoterapista ci sono diverse strade, ma prima dovrete sapere quali sono i requisiti necessari e quale formazione conseguire. Vediamo in questa guida come fare.Master Bando Torno Subito Università Laurea SpecialisticaUn talento da scrivereCos’è la musicoterapiaAnzitutto è opportuno sapere cos’è la musicoterapia. Viene definita come una disciplina che utilizza musica e suoni a scopo riabilitativo, educativo e terapeutico, a fronte di situazioni patologiche. In campo medico viene impiegata per migliorare la qualità della vita degli individui (attraverso sedute singole o in gruppi) e per il loro benessere fisico, spirituale, intellettuale e comunicativo. Ci sono diversi protocolli medici che rispondono a precisi standard, in conformità al contesto culturale e sociale in cui vengono applicati. In secondo luogo è necessario fare una distinzione tra musicoterapista e musicoterapeuta.

Non esiste ancora una legislazione specifica per la musicoterapia, ma, teoricamente, c’è una distinzione da fare tra musicoterapista e musicoterapeuta. Il primo è un diplomato nell’ambito della musicoterapia, con una formazione specifica in quest’ambito, mentre il secondo è un laureato in medicina, psicologia o scienze della formazione con annesso un diploma di conservatorio con specializzazione professionale. Per intraprendere la strada di musicoterapista è necessario avere non solo una forte vocazione ad operare con il prossimo ma anche competenze di tipo medico, psicologico e musicale.