Lopa: siamo vicini a tutti i danneggiati ed in particolar modo al mondo agricolo

 

Negli ultimi giorni, e nelle ultime ore, alcune zone della Campania e il napoletano sono interessati da una serie d’incendi e roghi che stanno devastando la biodiversità umana, oltre al danno all’ambiente, si sta verificando anche un danno enorme all’agricoltura, già messa in ginocchio dalla siccità degli ultimi mesi. Siamo fortemente preoccupati, perché oltre a mettere a repentaglio le vite umane, stanno danneggiando in modo irreparabile le produzioni agricole. Intollerabile i roghi appiccati nella città di Napoli a ridosso di ospedali e luoghi di pubblica utilità. Così il Dirigente Nazionale del Dipartimento Agroalimentare Territorio Ambiente, del Movimento Nazionale per la Sovranità, di Alemanno e Storace, Rosario Lopa, commentando l’emergenza di questi giorni che è monitorata con la massima attenzione anche dalla struttura del volontariato ambientale del MNS, parte attiva nella lotta agli incendi e che solidarizza con la meritevole opera prestata dagli uomini dell’ex Forestale, della Protezione Civile, dai Vigili del Fuoco, dai volontari e da quanti seguono il problema ventiquattro ore al giorno. Sicuramente lavoreremo per sensibilizzare gli enti locali preposti e daremo un incisivo impulso nei confronti del Governo centrale affinché anche per la Campania si possano richiedere le risorse per risarcire il mondo agricolo e la salute pubblica, dai danni subiti. Naturalmente confidiamo di una nuova e seria assunzione di responsabilità sia dalla Regione che dalla Città Metropolitana di Napoli, perché fino ad oggi completamenti ignavi sul fenomeno. Siamo vicini a tutti i danneggiati, dal fenomeno roghi e incendi, non sempre solo naturali, ma che vedono l’intervento doloso dell’uomo.