Melito, Sodano (demA): acqua pubblica come a Napoli

MELITO DI NAPOLI – “Il contrasto alla speculazione sull’erogazione idrica è uno dei temi programmatici più importanti della lista demA, in perfetta coincidenza di intenti con il candidato sindaco Raffaele Caiazza, consigliere dell’Ente Idrico Campano”

A dirlo è Stefano Sodano, candidato al consiglio comunale di Melito con la lista “demA – democrazia e Autonomia” in appoggio al candidato sindaco Lello Caiazza.

“Con il riordino del servizio idrico integrato previsto dalla Legge regionale n. 15 del 2 dicembre 2015, all’Ente Idrico Campano è affidato il compito di vigilare sulle tariffe applicate  dalle società di erogazione idrica. Più volte ho avuto occasione di constatare l’affinità di vedute con Raffaele Caiazza sul tema della gestione dell’acqua, che vorremmo pubblica anche a Melito, sul modello della ABC napoletana.

In qualità di avvocato ed esperto dei diritti dei consumatori sono già coinvolto nel comitato per l’acqua pubblica dell’Area Nord di Napoli. La nostra attenzione oggi è rivolta all’applicazione delle tariffe appropriate sulle bollette e al rispetto della convenzione tra Acquedotti S.C.P.A e Comune  di Melito, relativa al 3% dei profitti che l’ente privato è tenuto a convenire al Comune. La nostra attività di supervisione non tralascia inoltre la manutenzione ordinaria che la società è tenuta ad effettuare sia sulla rete idrica che su quella fognaria. L’impegno resta però quello di adottare una gestione dell’acqua pubblica.”

 

%name Melito, Sodano (demA): acqua pubblica come a Napolipinit fg en rect gray 20 Melito, Sodano (demA): acqua pubblica come a Napoli