Nola – Il 45° Cantagiglio Folk Festival Nolano 2017

20170626 214652 300x225 Nola   Il 45° Cantagiglio Folk Festival Nolano 2017

Nola –  Piazza Duomo- L’Ass. Culturale A.C.A.P., Radio Antenna Campania e La Gazzetta Campana, in piazza Duomo a Nola, ha proposto l’ormai storico evento Nolano, un celebre Grangalà di premiazioni e Memorial Campani e Nazionali: si è tenuto Il 45° Cantagiglio Folk Festival Nola 2017. Consenso di pubblico per l’iniziativa. A presentare la serata il  Direttore Tony Napolitano, Ludovica Masucci e Antonio D’Ascoli, giornalista. La serata, con la scenografia in fondo al palcoscenico, unica, irripetibile degli obelischi dei Gigli con i loro architettonici rivestimenti, si è svolta in tre fasi: musica d’inizio serata con Salvio Volpe, Gianfranco Vastola e i Malacrjanza che hanno introdotto la kermesse di premiazioni per canzoni folk e melodiche, story, memorial, autori e cantanti della Festa dei Gigli di Nola. Una festa che, ricordiamo, vanta una reputazione che è sotto egida Unesco. La serata accompagnata dai musicisti e dal canto di Carmen Melillo, ha proposto la consegna dei premi, una sorta di targa ricordo di forma circolare, alle tre ragazze elette come Miss Commessa Simpatia con Sabrina Ferrilli 2017,Miss Ragazza Copertina della Gazzetta Campana 2017 e Miss Nola Cantagiglio Folk 2017. In seguito  premiazione settore premio teatrale Campano in memoria di Salvatore Esposito Pipariello a Eugenio Corsi (attore della famosa serie tv Un Posto al Sole e ex del Bagaglino con Pippo Franco)consegnato dalla scorsa vincitrice dell’omonima compagnia teatrale Pipariello, l’attrice Maura Tronci.  In ambito teatrale premiato l’attore Luigi Pedone, Cristina Simonetti, Cherubina Casoria,  Maura Tronci e Peppe Ciringiò della compagna nolana fondata da Salvatore Esposito Pipariello.  Premio Claudio Villa per il club Romano a lui dedicato ritirato dal Cabarettista Nicola Onofrietti , vincitore per la sua parte nel film “La Grande Bellezza”. La serata è continuata con il premio Cinema Nazionale in onore di San Paolino ad Angelo Maria Sferrazza per il film “Un Santo senza parole” di Tony Gangitano. Il premio è stato consegnato da Raffaele Soprano, presidente della Fondazione Ente Festa dei Gigli. L’attore ha avuto occasione di visitare, per un breve periodo, come da lui stesso ha tenuto a sottolineare, la città di Nola e ha espresso il suo apprezzamento per la sua storicità, la sua memorabile santità trasmessa da un personaggio come San Paolino, il fascino millenario della festa dei Gigli, nonché per il settore gastronomico. Ultima  parte, se si vuole distinguere la serata in diverse fasi, con la consegna del premio Cultura Nazionale in memoria del Poeta e concittadino Mario Patanella ad Alessia Arati attrice e scrittrice per il suo ultimo romanzo Anima presentato il 9 giugno a Roma presso Area Contesa.  A seguire  il premio Pino Daniele per gli Autori consegnato a  Gerardo Carmine Gargiulo cantautore che scrisse per Pino Daniele(già vincitore di numerosi premi tra cui il premio internazionale Sublimitas e Premio Lunezia). La parte più interessante del Grangalà: la consegna di 3 targhe con foto ai 3 bimbi vincitori del Concorso Nazionale Bimbi Belli; consegnati anche dei premi come dei medaglioni; dei premi secondari assegnati in classifica fino al 20esimo posto. Successivamente la Consegna del premio giornalistico radio/tv in memoria di Renato Mallegni al giornalista Antonio D’Ascoli. Verso la conclusione della kermesse con un suo brano la rinomata cantante Consiglia Licciardi che ha ritirato il Prestigioso premio Pino Daniele per la musica giunto ormai alla terza edizione. Riconoscimento che nelle passate edizioni è andato al poliedrico percussionista, cantautore Tony Cercola; al cantautore e musicista Enzo Gragnianiello che tutti ricorderanno in special modo per il suo exploit con Mia Martini Cu’mme. Ospiti della serata dal Centro Nazionale Spettacolo il Direttore  Nicola Vizzini ed Enzo Massimiliano Acri responsabile per le tv e Napolitano Massimiliano responsabile per Radio-Stampa-Web e Direttore N.M.A. Agency promotrice dell’evento.

Antonio Romano