PAPA BERGOGLIO DICE: ATTENTI A OROSCOPI E CARTOMANTI

Nell’Angelus di domenica 13 agosto, papa Francesco ha invitato a “riflettere sulla nostra fede, sia come singoli sia come comunità ecclesiale”, osservando che “paura e angoscia accompagnano i momenti più duri della vita nostra e della nostra comunità, segnata da fragilità interne e da difficoltà esterne”. Parole sacrosante, peccato che, invece di indicare le reali cause delle paure e delle angosce collettive della gente, vale a dire lo scontro con la civiltà islamica e il rischio di una terza guerra mondiale, se l’è presa con gli oroscopi e i cartomanti, cioè il nulla. Il dubbio che sorge spontanea è: perché Bergoglio non fa nulla per proteggere la cristianità dall’aggressione dei fedelissimi di Allah? Fin dall’ormai lontano periodo in cui l’Islam cominciò ad aggredire l’ex impero romano del tutto cristianizzato (Africa del Nord e medio oriente,) i Papi avevano sempre protetto il Cristianesimo dall’Islam. Per diversi secoli il Papato riuscì ad aggregare il mondo Cristiano per resistere contro l’espansionismo islamico. A fronte di battaglie sanguinose come per esempio Lepanto e Vienna, il Cristianesimo riuscì a resistere. Oggi abbiamo un Papa che non solo non resiste ma che addirittura favorisce l’invasione islamica travestita sotto le mentite spoglie dall’accoglienza. Forse che il Cristianesimo, secondo questo Papa, ha chiuso il suo ciclo storico? Ah già, la minaccia non si chiama rischio Eurabia, ma oroscopo…

Gianni Toffali da Verona