POLITICA ITALIANA IL MESSAGGIO DI FINE ANNO Mattarella: “Il lavoro la priorità. Fiducia nei giovani”

Sui “valori, principi e regole” contenuti nella Costituzione italiana “si fonda, e si svolge, la nostra vita democratica. Al suo vertice, si colloca la sovranità popolare che si esprime, anzitutto, nelle libere elezioni”. Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel discorso di fine anno. A conclusione del discorso il premier Paolo Gentiloni ha telefonato al Presidente per ringraziarlo personalmente. E in un tweet ha scritto: “Fiducia nell’Italia che va verso le elezioni, richiamo alla memoria e alla visione del futuro, invito alla responsabilità della politica #GraziePresidente”.

Ricorda 70/o Costituzione, è nostra casa comune e cita Aldo Moro – “Settant’anni fa, nello stesso momento, entrava in vigore la Costituzione della Repubblica, con il suo patrimonio, di valori, di principi, di regole, che costituiscono la nostra casa comune, secondo la definizione di uno dei padri costituenti”. Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ricordando la Costituzione italiana e riferendosi alle parole di Aldo Moro. Mattarella sta parlando agli italiani dallo Studio alla Vetrata del Palazzo del Quirinale.