Salerno – Stadio Arechi – Calcio 6^ giornata serie B – Salernitana – Spezia, punteggio 2- 0 – Prima vittoria granata

Salerno – La nostra redazione focalizza i suoi riflettori sullo sport. Una pagina, un settore del nostro sito, WWW lagazzetacampana.it  che merita maggior attenzione. Apriamo una rubrica, secondo i nostri mezzi, sullo sport sia a livello nazionale che locale. Di recente abbiamo avuto occasione di seguire Salernitana Spezia per il campionato di serie B; 7465 spettatori incluse le quote abbonati. Grande entusiasmo da parte del pubblico.  L’allenatore granata commenta con compiacimento il primo successo in campionato ottenuto contro lo Spezia allo stadi Arechi: “Per sbloccarci serviva solo una vittoria, reti decisive messe a segno  da Rodriguez”. Lotito: afferma nel dopopartita in sala conferenze dello stadio, “Ora servono consapevolezza, umiltà, spirito di sacrificio”.; non manca nel suo discorso qualche citazione  in forma latina. Due reti per tre punti, i primi della stagione della squadra di color granata. La formazione allenata da Alberto Bollini vince per dure reti a zero sullo Spezia allo stadio Arechi.  Una vittoria che sa tanto di riscatto.  La vittoria ha un nome: Rodriguez, autore delle due reti, perché è un calciatore che sembra fondamentale. Prima di questa partita la Salernitana non era  mai andata in vantaggio e in questa occasione  era molto importante convogliare subito il match a proprio favore. La squadra ha optato per il cambio di modulo.  Le parole dell’allenatore granata, nel post partita, Alberto Bollini: “Finora abbiamo perso una sola volta peraltro in maniera immeritata. Sono molto soddisfatto di come stiamo lavorando sin dal ritiro. Dobbiamo continuare così, cercando di migliorare settimana dopo settimana”. Lotito: “Ora servono consapevolezza, umiltà e spirito di sacrificio”. Adesso ci attende un ciclo di partite molto difficile e dovremo dare il meglio di noi stessi per cercare di ottenere il massimo”, ha ammesso Lotito. Il presidente granata ha poi aggiunto: “La squadra è stata allestita per poter giocare con qualsiasi modulo. Prima di questa partita la Salernitana assieme a Pro Vercelli  era una delle due formazioni cadette ancora senza vittorie; l’ultimo successo granata risaliva addirittura al 13 maggio scorso, un 2 – 0 contro l’Avellino. Una gara che nei primi minuti ha visto il prevalere del gioco dello Spezia; una squadra che ha avuto comunque  le sue buone occasioni: un palo e una traversa colpiti in fase di attacco. Tornando alla squadra salernitana, è stata la gara n. 100 in serie B per il calciatore  Francesco Della Rocca e per gli amanti delle statistiche, prima di questa partita, in 7 occasioni su 8 precedenti ufficiali a Salerno, nel mach tra Granata e Spezia è sempre uscito un vincitore: cinque i successi campani, 2 quelli liguri. L’unico pareggio risale al 15 gennaio 2006, 0-0 in serie C1. Per la cronaca sportiva, l’arbitro Giua di Olbia, assistenti Enrico Caliari ( sez. Legnano), Luigi Lanotte ( Sez. Barletta), IV uomo Eduart Pashuku ( sez. Albano Laziale), le formazioni scese in campo: U.S. Salernitana 1919; 22 Radunovic, 3 Vitale, 4 Bernardini, 9 Rodriguez, 14 Della Rocca, 16 Tuia, 17 Minala, 21 Schiavi, 24 Bocalon, 28 Sprocati, 29 Perico, tecnico Alberto Bollini; Per la squadra dello Spezia Calcio; 33 Di Gennaro, 3 lopez, 6 Ceccaroni, 9 Forte, 17 Calabresi, 19 Terzi , 20 Acampora, 21 Pessina, “3 De Col, 25 Maggiore, 39 Marilungo. Allenatore Fabio Gallo.