Quotidiano di informazione campano

“Adotta l’Ospedale”: sabato la Serata di Beneficenza per “salvare” l’Ospedale di Nola

0

Alla Serata di Beneficenza in programma Sabato 4 Gennaio alle ore 20:30 al Teatro Umberto di Nola ci saranno anche il nonno moderno di Made in Sud, Nello Iorio, e Giampaolo Imbriani, fratello di Carmelo Imbriani, ex calciatore del Napoli scomparso a causa della leucemia. La Serata è stata organizzata dallUnitas Associazione a favore dellOspedale di Nola nellambito del progetto Adotta lOspedale.<?xml:namespace prefix = o ns = “urn:schemas-microsoft-com:office:office” />

 

 

E intitolata 4 a Smile Night ed è la Serata di Beneficenza organizzata per il terzo anno consecutivo dallUnitas Associazione per portare avanti il progetto Adotta lOspedale.

Questanno la Serata si svolgerà al Teatro Umberto di Nola, sabato 4 Gennaio 2014, alle ore 20:30 e vedrà lalternarsi di tanti artisti famosi e non.

A sposare liniziativa e il lodevole progetto, infatti, questanno sono stati anche due importanti personaggi del calibro di Nello Iorio(nonno moderno) di Made in Sud che si esibirà a favore dellOspedale di Nola e Giampaolo Imbriani, fratello di Carmelo Imbriani, ex calciatore del Napoli scomparso tempo fa a causa della leucemia. Imbriani, infatti, attraverso il ricordo del fratello, parlerà di un problema importante e attuale nei nostri territori come quello della leucemia.

Nel corso della Serata verranno sorteggiati e messi ai premi anche le magliette originali e autografate dei campioni: Antonio Cassano(Parma), Inler(Napoli) e Gonazalo Higuain(Napoli)

Altri artisti che si esibiranno nel corse della Serata sono: Stefano De Clemente(civico 118),Coro Giovani Voci di Palma Campania(Coro Gospel),Desdemona Vigliotta(Salsa),Thomas Mugnano (comico),Mida Trio (Gruppo Musicale),Doppio Senso(Gruppo Musicale),Sissi Zumba Raffaele(zumba),Ass.Caravantango – Paola Conventi e Leonardo Amendola(Tango)
Vincenzo NAppi(Attore), Aldo Manfredi per la regia e Romina Parisi presentatrice.

 

 

Col progetto Adotta lOspedale , noi dellUnitas abbiamo scelto di adottarlo donando, ogni anno, qualcosa di necessario ed importante allinterno della struttura sanitaria- racconta il presidente dellassociazione, il dottor Antonio Laurino alla redazione- Lo scorso anno abbiamo donato un particolare macchinario, da noi soprannominato Macchinario Salva Bambini,al Pronto soccorso pediatrico. Due anni fa, invece, ci fu la donazione di televisori dislocati nei diversi reparti. Molti sostengono che non dobbiamo donare nulla all’Ospedale di Nola, dobbiamo abbandonarlo al suo destino, perché – continua il dottor Laurino- Noi dell’ Unitas Associazione rispondiamo che qualsiasi cosa doniamo, dai televisori ai macchinari,passando per sedie a rotelle e tanto altro, lo doniamo all’utenza dell’ospedale, ai suoi pazienti non ai dipendenti. Se doniamo un macchinario o una sedia a rotelle sarò io, mio figlio e i miei cari ad usarli. Tutti noi useremo tutto questo e potremmo avere benefici da queste donazioni

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.