Quotidiano di informazione campano

Meteo10 Dicembre 2016 aria ARTICA verso l’Italia! L’inverno all’IMPROVVISO

L'alta pressione in rinforzo nella prima settimana, ma con costanti minacce fredde dal Baltico

0

Manovre fredde sono ormai una realtà. L’irruzione fredda di fine Novembre, pur se abbastanza avara di precipitazioni, segna l’inizio di una stagione che promette di essere molto movimentata.
ALTA ATLANTICA E VORTICE ARTICO PROTAGONISTI
– Quando parliamo di manovre fredde invernali, parliamo essenzialmente di manovre meridiane che computano, come protagonisti essenziali, un’ alta pressione euro-atlantica e una bassa pressione fredda artico-continentale.
ASSENTI LE CORRENTI ATLANTICHE – Questi saranno i due protagonisti dei prossimi giorni, mentre risulterà pressoché assente la correnti mite e umida atlantica.
POSSIBILE FASE PIU’ ANTICICLONICA – E’ anche abbastanza fisiologico che dopo una irruzione di aria fredda, favorita dalla presenza abbastanza a ridosso dell’Italia dell’alta pressione, l’alta pressione stessa recuperi un po’ terreno, in seguito a riassorbimento d’onda, con qualche giorno di maggiore stabilità. Proprio nel corso alla prima decade di dicembre, si prospetta una fase di recupero anticiclonico sul Centro Ovest Europa e anche sul Mediterraneo centrale e sull’Italia.
INCERTA LA DURATA DELLL’ALTA PRESSIONE
– Ancora molto incerta, tuttavia, la durata dell’alta pressione sul comparto italiano.
Avevamo già accennato in un precedente appuntamento, che l’alta pressione potrebbe prevalere nella prima settimana del mese. Alla luce degli ultimi aggiornamenti resta questa tendenza.
ULTIMO AGGIORNAMENTO ECMW – L’aggiornamento di stamattina, Martedì 29 novembre, propone l’invasione di un gigantesco anticiclone proprio sull’Europa centrale e quindi anche sull’Italia. Non ci resta che aspettare i nuovi aggiornamenti.
CONCLUSIONI – Un vortice freddo Artico resta stabilmente posizionato tra il territorio scandinavo e il Nordest Europa, pronto a scagliarsi verso l’Italia. Può accadere che l’intera prima decade del mese possa trascorrere senza grosse manovre bariche e, quindi, senza peggioramenti significativi, ma l’esperienza ci suggerisce di stare in guardia. E’ proprio in questi casi di contesa serrata tra l’alta pressione di blocco atlantica e un vortice Artico continentale, con l’Italia nel mezzo, che possono accadere improvvisi capovolgimenti di fronte a carattere freddo e anche importanti. Seguite costantemente le nostre rubriche, per essere continuamente aggiornati su questa avvincente fase invernale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.