Quotidiano di informazione campano

10 incredibili fenomeni da baraccone del ‘900 di cui nessuno ricorda l’esistenza

0

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Navigando sul web e leggendo qua e là nessuno è certo che siano veramente esistiti personaggi con malformazioni fisiche simili. Ma le fotografie dei fenomeni da baraccone che spopolavano ad inizio secolo sono impressionanti! Così come le malattie che li avevano colpiti. Eccone alcune!

10. Francesco Lentini

10 francesco lentini

L’unico italiano di questa classifica: Francesco Lentini, nato in provincia di Siracusa nel 1889. La famiglia di Francesco era numerosa, aveva 11 fratelli. Sarebbe meglio dire che ne aveva 10 e mezzo perché il fratello gemello parassita di Francesco era nato in pratica attaccato a lui: Francesco infatti aveva una gamba e dei genitali in più. Il quarto piede spuntava da una delle 3 gambe e ciò che rendeva tutto ancora più complicato era il fatto che ogni gamba era di differente lunghezza. Rifiutato dalla famiglia, Francesco odiava il suo aspetto. Solo quando scappò dal piccolo paesino italiano assieme al circo riuscì a sfruttare finalmente la sua deformità e ad esser felice.

9. Martin Laurello

9 martin laurello

Proveniente dalla Germania, questo personaggio cominciò a farsi conoscere negli Stati Uniti dagli anni 20 dopo numerose performance in Europa: Martin aveva la capacità di ruotare la propria testa di 180 gradi. Non si sa come o grazie a cosa l’uomo abbia potuto arrivare a tanto ma si pensa che sia collegato ad un tratto genetico: se non ci fosse di mezzo la genetica, forzare movimenti di quel tipo gli sarebbero stati fatali.

8. Stanislaus Berent

8 seal

Soprannominato l’uomo foca, la malformazione di Stanley era conosciuta nonostante sia vissuto agli inizi del 900. Lo statunitense Stanislaus Berent a causa di un difetto genetico soffriva difocomelia, la malformazione degli arti superiori o inferiori: le braccia dell’uomo foca infatti sembrano ridotte, atrofizzate proprio come quelle di una foca. Era in grado di fare più o meno tutto nonostante le braccia corte, ed è ciò che faceva anche durante le sue performance: mangiare, gesticolare, farsi la barba. Ma Stanislaus Berent veniva ricordato non per questo ma per la sua personalità: andava a genio a tutti, colleghi e spettatori. Durante un tour con un circo, riuscì a farsi amico uno scimpanzé.

7. Robert Huddleston

7 Robert huddleston

La malformazione di Robert Huddleston, nato negli Stati Uniti nel 1895, gli valse il soprannome di “ragazzo pony”: la sua fotografia infatti la dice tutta. Robert era affetto da una deformazione alle articolazioni del ginocchio che gli impediva di piegarsi in avanti. Incapace di camminare in posizione eretta, presto fu costretto a muoversi a quattro zampe. Ma ciò non gli impedì di vivere al massimo la sua vita: da giovane lavorava nella fattoria di famiglia e durante la seconda guerra mondiale lavorò come fabbro e carpentiere, prima di seguire il circo. Viene ricordato come un gran lavoratore.

6. Priscilla Lauther

6 priscilla lauther

La prima donna di questa classifica è una portoricana nata nel 1911 che fin dalla nascita ha catturato l’attenzione di tutta la comunità medica dell’isola: la neonata era ricoperta di peli dalla testa ai piedi e possedeva due file di denti. Ben presto si guadagnò il soprannome di “ragazza scimmia” ed il padre pensò di farla esibire a scopo di guadagno. Dopo 20 anni di esibizioni, Priscilla incontrò il collega Emmitt Bejano, “l’uomo con la pelle di coccodrillo”. Infatti nonostante la coppia era conosciuta come la donna dalla folta barba e l’uomo con l’ittiosi non vi fu coppia più felice: la fotografia li ritrae assieme durante uno dei 60 anni di felice matrimonio.

5. Koo Koo

5 kookoo

Proseguendo quella che sembra più una rassegna di persone che assomigliano ad animali, Minnie Woolsey era infatti nota come la “ragazza uccello”. Nacque nello stato della Georgia (Usa) nel 1880 e a differenza di molti altri suoi colleghi non aveva malformazioni eccessivamente pronunciate. A causa del corpo deformato, assunse automaticamente le sembianze di un uccello che si aggiunsero al ritardo mentale e ai problemi alla vista. Prima degli spettacoli, era stata rinchiusa in un istituto di igiene mentale. Koo Koo è particolarmente nota per aver ispirato un personaggio della serie a tema di fenomeni da baraccone American Horror Story.

4. Joseph Merrick

4 Joseph Merrick 1889

La storia dell’uomo elefante è una delle più chiacchierate e adattate per il teatro e per il cinema.Nato a Leicester in Inghilterra nel 1862, Joseph cominciò a mostrare difetti fisici dall’età di 3 anni quando bozzi e protuberanze apparvero su una parte del suo corpo. Scacciato di casa dalla matrigna a 12 anni passò un adolescenza di stenti fino a quando accettò un lavoro come attrazione, grazie al quale riuscì a redimersi un po’. Fu molto apprezzato e ben voluto dalla società dell’Inghilterra vittoriana nonostante le esibizioni vennero presto proibite.

3. Sam Alexander

3 Sam alexander

Uno dei pochi casi della nostra classifica che non deve le sue malformazioni a malattie genetiche:durante gli anni 20, Sam Alexander lavorava in un teatro di Chicago quando fu coinvolto in una grande esplosione di benzina che gli bruciò gran parte del viso. Dato che era già abituato ad essere al centro dell’attenzione di un pubblico, l’uomo dalle due facce trasformò il suo volto deformato in una miniera d’oro: durante il giorno indossava una maschera per nascondere il suo vero aspetto, privo di guance, mento e labbra, mentre di notte durante gli spettacoli indossava una maschera fatta da un professionista di protesi, prima di togliersela, ovvio.

2. Grady Stiles

2 GRADY-STILES

Per una malattia genetica, tutti i membri della famiglia Stiles avevano mani come un’aragosta:l’ectrodattilia causa una fusione delle dita per generare arti simili a tenaglie. Fin dal 1805 “The Lobster Family” teneva spettacoli dove ogni membro mostrava le proprie capacità. Nel 1937 nacque Grady ed il padre lo introdusse negli show già in tenera età. Costretto a spostarsi sulle mani per malformazioni anche ai piedi, Grady sviluppò una grande forza negli arti superiori. La sua reputazione è tutt’altro che buona: picchiava spesso la moglie ed i figli a causa dell’abuso di alcool. Anche Grady Stiles sembra ver ispirato uno dei personaggi della popolare serie statunitense.

1. Hadji Ali

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.