Quotidiano di informazione campano

DA VERONA CHIESA CASA DI DIO

LETTEREGIORNALIA GIANNI TOFFOLI PER LA GAZZETTA CAMPANA

Mentre quotidianamente aumenta il numero dei vescovi che chiedono a Papa Francesco di controreplicare alle circostanziate accuse dell’arcivescovo Viganò, il sito cattolico americano Church Militant /St Michael’s Media ha scritto che: “Secondo fonti all’interno del Vaticano, la Segreteria di Stato della Santa Sede — sotto la direzione del cardinale Pietro Parolin — ha comunicato un’istruzione ai propri servizi di sicurezza interna ed esterna per utilizzare le proprie “risorse di intelligence” per individuare il luogo fisico in cui si trova l’arcivescovo Viganò”. In parole semplici è cominciata la caccia all’ex Nunzio da parte degli agenti della sicurezza della Santa Sede. Lunedi 11 settembre, lo stesso media USA ha comunicato che l’ex nunzio apostolico ha attivato il “death switch”, ovvero il codice secondo il quale, se viene trovato morto, tutti i documenti riservati e i dati segreti vengono pubblicati da più fonti immediatamente. Il 29 giugno del 1972 papa Montini parlò del nemico di Dio per antonomasia: “Attraverso qualche fessura il fumo di Satana è entrato nella Chiesa”. Il 24 aprile 2005,  Papa Joseph Ratzinger esordì da papa con la drammatica espressione: “Pregate perché io non fugga, per paura, davanti ai lupi”. Poi qualche spiritoso sostiene che la Chiesa è la casa di Dio e i prelati apostoli di pace, amore e misericordia.

 

 GIANNI TOFFOLI via strada del chiodo 12c dossobuono verona 3289122762
 
queste le fonti per la verifica…il primo link è del noto vaticanista Marco Tosatti
 

http://www.marcotosatti.com/2018/09/09/la-caccia-a-vigano-e-aperta-ce-un-ordine-di-servizio-del-vaticano-scrive-church-militant-com/

 

https://twitter.com/Church_Militant/status/1039581607143911429

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.