Quotidiano di informazione campano

12 baci sulla bocca: parlano i protagonisti

Dopo Roma, le date a Napoli. Uno spettacolo da non perdere al Nest, poi a Torino. Ecco le dichiarazioni dei protagonisti.

0

 IVAN CASTIGLIONE: “Energia , rapidità di pensiero e azione, scaltrezza, determinazione, dominio, controllo, forza, intensità,ordine, comando, parole, infinite parole. Ma anche arroganza, insensibilità, Ignoranza, incapacità di ascoltare, violenza verbale e fisica, incapacità di amare… eccetera eccetera ed eccetera ancora…quando un personaggio ha così tante sfumature è un divertimento infinito potergli dare vita sul palcoscenico anzi, forse, è proprio lui che mi ordina, guardandomi fisso negli occhi, di dargli la mia di vita. Scherzo, ma non troppo. Lui è Antonio in 12 baci sulla bocca.

 ADRIANO PANTALEO: “Per me 12 baci sulla bocca è stata una grande occasione attoriale, la possibilità di lavorare su qualcosa di molto distante da me, ma che è in ognuno di noi… la propria parte femminile, quella più delicata, più gentile e tenera! Una grande risorsa per un attore a cui attingere per molti personaggi, che in questo caso ho dovuto e quindi potuto esplorare a fondo!! Perché Emilio, il mio personaggio è proprio questo: un ragazzo gentile, tenero, sognatore, omosessuale. Ha un solo problema, gli anni ’70 nell’hinterland napoletano. Emilio sogna di andare a Londra “perché li puoi essere quello che ti pare”. Ho approcciato  questo testo come se la storia tra Emilio e Massimo fosse quella tra Romeo e Giulietta, una storia d’amore ostacolato appunto, cercando di dimenticare che di fronte a me ci sarebbe stato un altro uomo. Proprio perche credo che l’amore sia unico al di là di ogni cosa. E spero che attraverso questo mio lavoro riesca a passare questo messaggio, la vittoria più grande sarebbe se gli spettatori ad un certo punto dimenticassero chi sono i protagonisti delle vicende che raccontiamo, due uomini appunto, e si affezionassero alla loro storia, alle loro vicende, al loro rapporto, al loro amore, allora si che avremmo vinto.

 ANDREA VELLOTTI: “12 baci sulla bocca è una paura costante. Una repressione. 12 baci sulla bocca è una liberazione. Un’esplosione. 12 baci sulla bocca è l’amore nuovo. L’amore sconosciuto e scoperto. l’amore incondizionato. 12 baci sulla bocca è la gratitudine e l’arresa. 12 baci sulla bocca è una storia che racconta di un passato che non dovrebbe esistere nel presente e dovrebbe essere sconosciuto in futuro. 12 baci sulla bocca è… what else?!?!”

 

Erika Sito

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.