Quotidiano di informazione campano

Acerra, inaugurato il progetto PIU EUROPA Città Sicura con parco urbano e centro sociale.

0

IMG_382E’ stato inaugurato, alla presenza di tantissimi cittadini, il parco urbano ed il centro sociale (466,00 mq) del progetto “Città Sicura” che prevede, nel dettaglio, la creazione del primo parco urbano di connessione (5.600,00 mq), nel perimetro urbano della Città di Acerra, la messa in sicurezza dei percorsi pedonali e della viabilità di connessione carrabile e ciclopedonale, la riqualificazione degli spazi esterni e va ad inserirsi tra le azioni che hanno come finalità ultima la rigenerazione delle aree per la creazione quelle rivolte all’aggregazione cittadina e all’inclusione sociale.
Il progetto PIU EUROPA “La Città Sicura”, PO FESR Campania 2007/2013 Ob. Op. 6.1., consiste in percorsi che si sviluppano attraverso orti urbani e frutteti, stimolando così la conoscenza e l’interesse per il mondo vegetale e per l’ambiente soprattutto per le nuove generazioni. Accanto alle aree verdi, nel parco urbano sono state realizzate aree pavimentate attrezzate per il gioco dei bambini e le attività sportive. Una struttura edilizia posta nel punto d’ingresso al parco ospiterà un centro anziani ed un punto ristoro. Il sistema delle strade – videosorvegliato – ha il compito di ricucire e collegare le varie infrastrutture presenti o di nuova realizzazione in piena sicurezza per i cittadini. Questa mattina, insieme al Sindaco Raffaele Lettieri, erano presenti i progettisti, i dirigenti comunali, il Responsabile unico del procedimento, Consiglieri ed Assessori comunali, e tantissimi cittadini entusiasti per l’apertura del nuovo parco urbano.
Il primo cittadino Lettieri ha sottolineato: «Finalmente smettiamo di raccontare solo il peggio del nostro paese. Il meglio, che finora qualcuno tentava di nascondere, di tenere in ombra, per propri fini, è visibile a tutti. Certo questo non ci fa distrarre dagli altri problemi che esistono. Ma dobbiamo smetterla di far prevalere il peggio.
Noi apparteniamo a coloro che si alzano la mattina pensando a tutti i problemi da risolvere, solo chi non fa, ha il tempo di costruire illazioni per abissare il lavoro di chi si sveglia presto per andare a dormire a notte fonda per il bene collettivo.
Ma a noi dà più soddisfazione questo modo di fare. Prendo in prestito una citazione: le parole confondono, i fatti convincono. Ho riscontri quotidiani dalla cittadinanza di Acerra che è attenta a ciò che si fa non a ciò che si dice a sproposito sul marciapiede.
La nostra città ha tutte le potenzialità per potercela fare e non è più ostaggio di quella parte che sfruttava le posizioni politiche solo a fini personali, che parlava del peggio perché sentiva venire meno il potere politico avuto in passato, che puntava alla gestione personalistica delle posizioni.
Un doveroso ringraziamento va a chi ha lavorato tanto e bene per la realizzazione di quest’opera, a cominciare dai nostri dipendenti e dirigenti comunali. Sollecitati e stimolati in continuazione hanno saputo esprimersi in pieno e bene, dando il meglio di sé, come è giusto che sia. Un ringraziamento va anche a tutti, ai lavoratori dell’impresa, ai progettisti. Davvero a tutti. E in particolare, un grazie ai nostri Consiglieri comunali che hanno lavorato fin dal primo giorno a testa bassa su questi temi facendo prevalere l’interesse pubblico su tutto.
E’ venuto il momento di riconoscere il bello ed il meglio che c’è in questa città. E’ tanto e va detto.
Ora nascono nuove sfide per tutti noi: saper mantenere quanto di bello stiamo realizzando e soprattutto programmare bene per quanto riguarda la spesa dei fondi europei 2014/2020. E sarà possibile questo perché quest’Amministrazione ha saputo realizzare quest’opera. Ha saputo spendere bene i fondi europei della passata programmazione. Questo ci dà tutte le carte in regola per sederci al tavolo della futura programmazione».
L’ex Sindaco Tommaso Esposito ha dichiarato: «La nostra città va avanti, le cose nascono bene e si realizzano bene se c’è l’impegno di tutti quelli che partecipano alla costruzione della cosa pubblica e guardano al bene comune. L’Acerra nuova e l’Acerra antica devono guardare avanti insieme all’insegna della solidarietà». Non è potuto essere presente alla manifestazione per impegni lavorativi l’ex primo cittadino Espedito Marletta, che in un messaggio al Sindaco ha scritto: “Ribadisco il compiacimento nel vedere realizzati interventi concreti sul nostro territorio, compiacimento che è ancora più intenso quando si tratta di interventi di riqualificazione che, a partire da una zona della città, posso irradiarsi e piano piano, obbligare alla riqualificazione anche altre parti della città. Colgo l’occasione per fare gli auguri alla tua amministrazione affinché nell’anno 2016 continui ad aprire cantieri sul nostro territorio”.
Svelata al pubblico anche un’opera di particolare valore, voluta dall’Amministrazione comunale all’interno del parco: una statua di Pulcinella, a grandezza naturale, realizzata dal maestro scultore Felice Spera, seduta su una panchina posta nel palco che subito ha attirato l’attenzione della folla presente. La statua è stata “benedetta” dalla performance del giovane attore Alfonso Pannella nei panni proprio della maschera di Pulcinella, originaria della Città di Acerra.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.