Quotidiano di informazione campano

Giugliano, uccide a colpi d’ascia moglie e figlia di 4 anni e poi tenta il suicidio

0

Una villetta che affaccia direttamente sulla spiaggia è stata lo scenario dove un ucraino di 44 anni ha ucciso a colpi d’ascia la moglie di 30 anni e la figlia di 4 anni a Licola, frazione balneare del comune di Giugliano. Poi l’uomo ha tentato il suicidio. L’uomo ora è ricoverato in stato di fermo in ospedale. Sul duplice omicidio indagano i carabinieri.

L’uomo si chiama Volodymir Havrylyuk. Le vittime sono la moglie Marina, di 30 anni, e la figlioletta Katia, di 4. La coppia, secondo quanto raccontano alcuni vicini, si era trasferita da un paio d’anni a Licola, dove vivono anche alcuni loro parenti. “Lui lo vedevo uscire di buon mattino – dice Franco, il guardiano di un vicino cantiere – e qualche volta si tratteneva con me per fumare una sigaretta. Un tipo tranquillo, una famiglia come tante altre. Non li ho mai sentiti litigare. Anche lei era una bravissima persona, molto discreta”.

In zona vivono numerosi stranieri ospitati in alcune strutture di accoglienza

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.