Quotidiano di informazione campano

VIRUS ZICA FA PAURA ANCHE IN EUROPA

CRONACA DAL MONDO RADIO PIAZZA NEWS

0

Il virus Zika che sta tenendo con il fiato sospeso mezzo mondo  in Europa   non si è ancora visto ma è  possibile  che arrivi e che vi siano, durante l’estate, delle epidemie veicolate dalla zanzara tigre. Lo afferma  all’ AGI  il Prof. Giovanni Rezza, direttore del dipartimento malattie infettive dell’Istituto superiore di Sanità : “Può succedere che una persona che si è infettata in un Paese dell’America Latina venga punta da una zanzara tigre che poi trasmette il virus ad altri” (…) “Il  ministero della Salute ha  già messo a punto i test diagnostici. Nel marzo 2015 un caso di infezione da Zika  è  stato segnalato in Italia, ma si trattava di un viaggiatore di ritorno dalla Colombia ” L’opinione di  Rezza, in conclusione, è che “… sia necessario tenere alta la guardia, ma senza cedere agli allarmismi.”

Intanto, continuano ad aumentare in maniera preoccupante in Brasile i casi di neonati affetti da microcefalia: quasi 4mila solo da ottobre. Nell’intero2014 erano stati 150. La sola Rio ha annunciato ieri (giovedì 21/01)  un incremento di circa il 20% nell’ultima settimana. Benché il legame fra il virus trasmesso dalla zanzara Aedes Aegypti alle gestanti e la malformazione dei feti non sia ancora accertato  la correlazione pare sempre più evidente. A parte la possibile microcefalia nei feti : “ lo Zika è considerato una malattia relativamente benigna – spiega il Prof. Antonini –. Dura qualche giorno e provoca dolori articolari, febbre e dei rash”.

Da ultimo, è di queste ore un altro allarme proveniente sempre dal Brasile. Il virus sarebbe anche responsabile di alcuni casi della sindrome Guillain-Barré, in cui il sistema immunitario di una persona attacca quello nervoso, portando alla paralisi. Se così fosse, le precauzioni prese finora per contenere il contagio non sarebbero sufficienti…

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.