Quotidiano di informazione campano

Oggi 23 settembre Festa di San Pio a San Giovanni Rotondo: il programma

0

Oggi  venerdì 23 settembre 2016, la santa chiesa celebra la memoria di San Padre Pio da Pietrelcina. E’ stato canonizzato nel nell’anno 2002 da Giovanni Paolo II, dopo un processo di canonizzazione iniziato subito dopo la sua morte.
Il nome del religioso è Francesco Forgione, nato a Pietrelcina, 25 maggio 1887 a Pietrelcina, San Giovanni Rotondo. Muore il 23 settembre 1968. Fu considerato santo già in vita e da molti anni i fedeli si recavano al suo convento per ricevere preghiere, conforto, e ottenere miracoli. Anche Papa Giovanni Paolo II era andato da lui, a San Giovanni Rotondo, quando era ancora un giovanissimo sacerdote. All’inizio il frate francescano Padre Pio non ebbe vita facile all’interno della Chiesa e conobbe l’umiliazione della sospensione dal sacerdozio. Entrato in convento all’età di 16 anni grazie all’ordine dei frati minori dei cappuccini, prese il nome di “Fra’ Pio”. Nell’anno 1910 venne ordinato sacerdote, in quel periodo ricevette le stigmate, poi scomparse. Nell’anno 1918 frate Pio ebbe visioni in cui diceva di essere stato colpito al costato da una lancia e ricevette nuovamente le stigmate. La voce si sparse in paese e presto ci furono file di pellegrini che si recavano dal frate per chiedere guarigioni e aiuto.
Nel 1940, attraverso le offerte libere dei fedeli, il santo diede il via alla costruzione della “Casa Sollievo della Sofferenza”. Il Santo Padre Pio morì il 23 settembre del 1968 e venne sepolto nel convento di San Giovanni Rotondo. Nell’anno 2008, la salma venne riesumata ed esposta alla venerazione dei fedeli per un anno. Dopo questo periodo venne collocata nella cripta della nuova chiesa di San Pio, costruita dopo la sua avvenuta canonizzazione.

Sono trascorsi 48 anni dalla morte e 100 anni dall’arrivo a San Giovanni Rotondo del santo di Pietrelcina, Padre Pio. Come ogni anno i Frati Minori Cappuccini, il 23 settembre, ricordano il frate con le stigmate. Quest’anno le celebrazioni avranno inizio il giorno 22 settembre con la solenne processione sul sagrato della chiesa della reliquia del corpo del Santo. Dalle ore 18 si svolgerà la grande veglia con le celebrazioni della liturgia dell’accoglienza, i vespri, l’adorazione eucaristica vocazionale, la liturgia penitenziale, il Rosario, per concludersi con la solenne Celebrazione Eucaristica, presieduta da fr. Carlo Calloni, postulatore generale dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini. Il 22 settembre dopo le solenni celebrazioni ci sarà la lettura della testimonianza scritta da padre Pellegrino Funicelli da Sant’Elia a Pianisi sul beato transito di Padre Pio da questa terra al cielo.
Il giorno 23, data della festa liturgica di san Pio, la reliquia verrà esposta all’interno della chiesa superiore a lui intitolata dove si susseguiranno le celebrazioni eucaristiche alle ore 11.00 e alle ore 18.00 presiedute rispettivamente dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo metropolita di Genova e presidente della Conferenza Episcopale Italiana, e in serata da mons. Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia – Vieste e San Giovanni Rotondo, direttore generale dei Gruppi di Preghiera di Padre Pio e presidente di Casa Sollievo della Sofferenza. A termine della solenne celebrazione eucaristica avrà inizio la processione per le vie della città con la statua del Santo.Radio piazza eventi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.