Quotidiano di informazione campano

A che punto siamo con gli Europei di calcio

calcio italia per radio piazza -Diverse squadre si sono già qualificate alla fase finale, altre ci sono vicine: un punto della situazione nei vari gironi

0

Fra sabato e domenica si sono giocate numerose partite dei gironi di qualificazioni degli Europei di calcio, che si disputeranno in Francia nel 2016. Altre partite si giocheranno fra lunedì sera e martedì sera, ma interesseranno quasi solo gironi già stabilizzati. Una volta concluso questo giro di partite, ciascuna squadra ne dovrà giocare solamente altre due, che si disputeranno ai primi di ottobre del 2015. Già negli scorsi due giorni, però diverse squadre hanno matematicamente ottenuto la qualificazione agli Europei – come Inghilterra e Islanda – oppure ci sono arrivate molto vicine, come Galles e Austria. In questo ultimo gruppo c’è anche l’Italia: grazie alle due vittorie ottenute contro Malta e Bulgaria le basterà una vittoria il 10 ottobre contro l’Azerbaigian per essere certa di accedere alla fase finale degli Europei senza giocare gli spareggi (riservati invece alle terze classificate di ogni girone). Abbiamo raccolto gli altri risultati del weekend per avere un quadro completo sulle squadre che stanno andando bene, e quelle che hanno deluso le aspettative. Tutti i gironi sono composti da sei squadre tranne quello del Portogallo in cui sono solo cinque.

Le sorprese
Il risultato più notevole di tutti l’ha probabilmente ottenuto l’Islanda, che nelle ultime due partite ha pareggiato col Kazakistan ma soprattutto ha battuto 1-0 l’Olanda, la nazionale terza classificata ai Mondiali del 2014. Grazie al pareggio di ieri col Kazakistan, in particolare, l’Islanda ha ottenuto la qualificazione matematica agli Europei: prima di ieri, non si era mai qualificata per gli Europei, e nemmeno ai Mondiali. L’Islanda è una piccola nazione di circa 300mila abitanti i cui campi da calcio all’aperto durante la maggior parte dell’anno sono praticamente inagibili. Eppure, negli ultimi anni, è riuscita a diventare una delle più forti nazionali europee: nel 2014 ha sfiorato la qualificazione ai Mondiali perdendo gli spareggi europei con la Croazia, mentre nel 2015 ha praticamente dominato un girone molto difficile con Olanda, Repubblica Ceca e Turchia, fra le altre.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.