Quotidiano di informazione campano

A FORIO IMMAGINI SHOCK DELLO SCANDALOSO TRAVASO DEI RIFIUTI PER STRADA, SUL LUNGOMARE DI CITARA TURISTI A PASSEGGIO TRA PUZZA NAUSEABONDA E PERCOLATO CHE INONDA LA STRADA: CHE VERGOGNA!!!

0

Turisti italiani e stranieri sono costretti a passeggiare accanto agli autocompattatori che tritano i rifiuti a Citara, nel parcheggio delle Pietre Rosse, su uno dei lungomari più belli e suggestivi dellisola dIschia. Comè possibile in un Paese che si definisce civile tollerare uno spettacolo indecoroso come questo? Come possono le Autorità e le Istituzioni del nostro Paese consentire uno scempio del genere con cui sono calpestate le più elementari norme igienico-sanitarie? Domenico Savio: Si metta fine a questa vergogna!

di Gennaro Savio

Qualcuno si era illuso che cambiando lAmministrazione comunale, a Forio si sarebbe messo fine a decenni di emergenza rifiuti. E invece, come si suole dire, è cambiato il maestro ma la musica è sempre la stessa. Infatti alla stregua della precedente amministrazione di Franco Regine, in dieci mesi nonostante sollecitata in tal senso a più riprese dal Consigliere comunale Domenico Savio, la lAmministrazione comunale guidata da Francesco Del Deo non ha individuato unarea adatta al travaso dei rifiuti e così dopo il prevedibile e preannunciato sequestro dellarea di Zaro e delle zone circostanti, i camion della nettezza urbana sono stati nuovamente dislocati sul territorio comunale e il travaso avviene per strada in zone centrali di Panza e di Forio. Con le nostre telecamere lunedì mattina 31 marzo2014, intorno alle ore 10.00, abbiamo immortalato turisti italiani e stranieri costretti a passeggiare accanto agli autocompattatori che tritano i rifiuti a Citara, nel parcheggio delle Pietre Rosse, su uno dei lungomari più belli e suggestivi dellisola dIschia. Unindecenza. Durante le operazioni di travaso, nonostante la professionalità e l’abnegazione degli operatori ecologici che cercano in tutti i modi di limitare i danni, il percolato, assieme a sacchetti e rifiuti, scorre a terra di continuo e la puzza è a dir poco insopportabile. Dopo aver visto le immagini shock girate sul lungomare di Citara, quello che ci chiediamo stupiti è questo. Comè possibile in un Paese che si definisce civile tollerare uno spettacolo indecoroso come questo? Come possono le Autorità e le Istituzioni del nostro Paese consentire uno scempio del genere con cui sono calpestate le più elementari norme igienico-sanitarie?  La scena che rattrista di più è vedere i turisti costretti a dover assistere a cotanto scempio e le loro lamentele sono a dir poco emblematiche. Noi siamo turisti ma qui è una cosa un po indecente, perciò il comune dovrebbe intervenire e fare una discarica da unaltra parte, ha dichiarato allibito davanti alle nostre telecamere uno di loro. Solo qui può capitare. Tra laltro è il secondo anno che veniamo e troviamo questa cosa, è molto triste. Mi dispiace perché il problema di Forio è proprio la pattumiera. Anche lanno scorso facendo da San Lorenzo a Forio cera pattumiera e queste macchine (i compattatori n.d.r) ti tolgono il piacere di camminare, ha detto una turista. Siamo arrivate ieri ha ribadito un’altra signora – paesaggio splendido purtroppo, però, cè molto abbandono dellambiente. Macchine abbandonate, televisori abbandonati, sporcizia, veramente un peccato. Siamo appena passati tappandoci il naso perché stanno travasando immondizia sul lungomare. Sin qui le impressione dei nostri graditi ospiti che sul lungomare si imbattono col travaso della vergogna. Nel corso di uno dei presidii organizzati in questi giorni dal gruppo Consiliare del PCIML,  il Consigliere di opposizione Domenico Savio che nei mesi scorsi ha invano chiesto ripetutamente lindizione di un Consiglio comunale ad hoc sullargomento, Civico consesso che viene vergognosamente negato da oltre quattro mesi, ha detto che si batterà affinché alla Frazione di Panza e al lungomare di Forio venga restituita la dignità sociale perduta. Già lo abbiamo fatto in passato ha annunciato Domenico Savio e ora attiveremo nuovamente la Prefettura perché lAmministrazione comunale non può continuare a  fingere che il problema non esiste oppure a non risolverlo immediatamente. Sul tema di togliere i compattatori dalla strada i compattatori e del travaso dei rifiuti dalle strade del Paese, è un problema che richiede una soluzione ad horas, di estrema urgenza e noi, gruppo consiliare del PCIML continueremo la nostra battaglia fino a quando anche questo problema non sarà risolto bene e negli interessi della cittadinanza.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.