Quotidiano di informazione campano

A NAPOLI CONCLUSO L’EVENTO MARZO DONNA 2022 ALL’INSEGNA DI VIRGINIA WOLF

Napoli – Si è chiusa il 23 marzo 2022,  la manifestazione Marzo Donna 2022 del Comune di Napoli  nella Sala della Loggia, quale evento finale dell’associazione Mai più violenza infinita ONLUS dedicato a Virginia Wolf, tratto da “una stanza tutta per sé.

Un evento curato dalla Presidente Virginia Ciaravolo e dalla vicepresidente Rosa Praticò. Un’operazione riuscita grazie alla meravigliosa Rete che negli anni l’associazione ha costruito sul territorio napoletano. L’ evento si e’ sviluppato in due momenti differenti con l’ apertura della mini rappresentazione delle 4 scrittrici scelte, interpretate dalle attrici della Scuola di Cinema di Napoli  di Roberta Inarta. Una voce narrante ha trasportato il pubblico tra fine 800 e inizio 900. Grazie alla dirigente dell’ Istituto Isabella d’ Este, Giovanna Scala le giovani attrici hanno indossato abiti dell’ epoca leggendo uno stralcio dei propri scritti. Il trucco e parrucco è stato a cura di Antonio Riccardo e Nicola Acella, le acconciature dei Parrucchieri Di Domenico – Coppola –Sommario. L’Istituto Iervolino si è invece fatto carico dell’ accoglienza in sala, per attenersi scrupolosamente alle prescrizioni COVID.

Terminato il primo blocco, pregno di emozioni siamo state poi  catapultate nel presente e si disquisito delle donne oggi. Conquiste, battute d’arresto, speranze future.

Tanti i patrocini prestigiosi: Comune di Napoli rappresentato dall’assessora Pari Opportunità e Sport Emanuela Ferrante, Unicef Campania con la sua presidente Emilia Narciso, i Lions di Sant’Anastasia e Monte Somma con il presidente Federico Totaro.

Si è poi chiuso  in bellezza e dolcezza con un buffet di Cuori di Sfogliatella offerto da Antonio Ferrieri. Il tavolo ha visto l’alternarsi di importanti relatori, tra i quali, l’antropologa Emerita Cretella, le docenti della Parthenope Valentina Grassi e Antonella Cunti, l’avvocata Daniela Giordano, la psicoterapeuta Virginia Ciaravolo  e la vicepresidente Rosa.

Al termine tutti gli ospiti in sala hanno simbolicamente abbracciato in segno di pace le donne che in questi giorni vivono terribili momenti a causa della guerra, ricordando ancora una volta le parole di Virginia Wolf nel saggio: Pensieri di guerra durante un’incursione aerea.

“Le donne possono combattere la guerra con le idee, generare idee nuove , idee di pace…”

 

 

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.