Quotidiano di informazione campano

A PAESTUM LA PRIMA ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE FELINA 30 Aprile e 1 Maggio 2022 Ex Tabacchificio “Saim”

NOLA--radio piazza eventi radio antenna campania

PAESTUM (Salerno). Per la prima volta nella città dei Templi arriva l’esposizione felina internazionale “Paestum Cat Show”: un evento importante, gioioso ed emozionante, promosso dall’ANFI, l’Associazione nazionale Felina Italiana – Sezione Campania, in programma sabato 30 aprile e domenica primo maggio 2022, presso l’Ex Tabacchificio “Saim”.

 

Due giorni di Expo in cui poter ammirare i gatti più belli, rari e affascinanti del mondo, dal gigante e maestoso Maine Coon, al magico Orientale, dal nudissimo Sphynx, al dolcissimo British, per non parlare delle razze a pelo lungo per antonomasia come il Persiano, il Ragdoll ed il Sacro di Birmania. Non solo pelo lungo però, perché in mostra ci saranno anche il felino Bengala che ricorda il suo cugino leopardo asiatico e il Blu di Russia con i suoi occhi verde smeraldo.

“Saranno due giorni di pura bellezza e raro fascino. Soprattutto sarà un’occasione per poter rivivere il piacere dell’incontro, dopo anni di distanziamento – sottolinea Fernanda Dalila Longo, presidente ANFI Campania e organizzatrice della kermesse, coadiuvata dal segretario ANFI Campania Giosuè Cerrato – Sarà possibile assistere al lavoro dei giudici di gara, confrontarsi con gli allevatori sulle razze o semplicemente trascorrere un week end diverso rispetto ad altri. Soprattutto il pubblico non potrà perdere i best in show pomeridiani alle ore 15:00, con due eventi speciali in cartellone per entrambi i giorni: sabato special Bengal e domenica seminario sulla salute del gatto”.

L’esposizione, manifestazione ufficiale del “Libro genealogico del gatto di razza”, nasce sotto l’egida ANFI e FIFe (Fédération International Féline).

L’iniziativa di Anfi Campania è tesa ad incrementare la cultura, la conoscenza e la salvaguardia delle varietà di razze feline, disciplinando l’allevamento del gatto e promuovendo il benessere, lo sviluppo, il miglioramento, la tutela e la conservazione di tutte le razze e varietà. Imparare a conoscere il gatto, quindi, oltre i pregiudizi e i vecchi clichè secondo cui sarebbero animali incapaci di affezionarsi alle persone.

Una gara di bellezza che vedrà come giudici Fabio Brambilla, Luigi Comorio, Flavia Capria Hana Klein. Per vincere titoli i gatti saranno confrontati con lo standard di razza, definiti in Italia dal Disciplinare del Libro Genealogico del Gatto di Razza del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.

“Siamo molto orgogliosi di portare a Paestum, sul nostro territorio, un’esposizione internazionale – insiste Fernanda Dalila Longo – L’expo aprirà alle ore 10 e chiuderà alle 19. L’evento si associa anche ad un mission sociale importante, perché parte dei proventi sarà destinata a supporto delle colonie feline, per l’acquisto di crocchette e medicinali. Si respira grande fermento in questi giorni, soprattutto per la cerimonia di apertura, prevista per sabato alle ore 10, con il coinvolgimento anche delle autorità cittadine. Paestum, con la sua città antica, è riconosciuta nel mondo per l’area archeologica di grande pregio, culla delle prime civiltà della Magna Grecia. Oltre l’aspetto storico-architettonico, si caratterizza sempre di più anche centro di promozione culturale. Con l’Expo felina del “Paestum Cat Show” diventa centro propulsore e paladina nella difesa e salvaguardia degli animali”.

 INFO PER I VISITATORI https://www.anfi-campania.it/

RESPONSABILE COMUNICAZIONE & UFFICIO STAMPA

Barbara Landi

COS’È L’ANFI

L’Associazione Nazionale Felina Italiana (ANFI) nasce nel 1997 ereditando il ricco patrimonio della Federazione Felina Italiana (FFI), i cui fondatori hanno iniziato ad operare per la diffusione dell’amore e della cura per il gatto fin dalla seconda metà degli anni ’30.

L’ANFI è stata la prima Associazione che ha ottenuto il riconoscimento da parte dello Stato Italiano (1997) e dal 2005 cura la tenuta del “Libro Genaologico del Gatto di Razza” sotto la vigilanza del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF) secondo quanto stabilito dal relativo Disciplinare e dalle Norme Tecniche, recentemente riviste ed approvate con il D.M. 12953 del 13.10.2008.

L’ANFI aderisce alla Associazione Internazionale Felina (FIFe), alla cui fondazione partecipò nel 1949 insieme Federazione Felina Francese (FFF) e alla Reale Società Felina delle Fiandre quando ancora si chiamava Società Felina Italiana.

Per il conseguimento dei propri fini istituzionali l’Associazione:

a) regola e controlla la produzione e l’allevamento dei gatti di razza pura con particolare riguardo alle esigenze della felinotecnia italiana;

b) cura la tenuta dei Libri Genealogici, istituiti ai sensi del Decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 529, in armonia con le norme comunitarie ed internazionali sulla base degli appositi disciplinari approvati dal Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali;

c) provvede alla tenuta e agli aggiornamenti degli elenchi dei giudici ed eventuali altri specialisti della felinotecnia e ne cura la preparazione tecnica e l’aggiornamento culturale;

d) promuove, riconosce, approva, patrocina esposizioni, raduni in Italia e all’estero intesi anche a favorire la conoscenza, la valorizzazione e la selezione dei prodotti dell’allevamento nazionale e ne stabilisce i regolamenti. Puo’ procedere anche ad organizzare direttamente o indirettamente esposizioni o altre manifestazioni ufficiali del Libro Genealogico sulla base di apposito disciplinare approvato dal Ministero per le politiche agricole;

e) promuove studi, ricerche e iniziative rivolti allo studio, al miglioramento, al benessere e alla diffusione delle razze feline;

f) esercita ogni altra funzione che le sia demandata da leggi e da disposizioni emanate dalle competenti Autorità.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.