Quotidiano di informazione campano

A San Gavino Per la prima volta in 6 ore Il Primo espianto di organi

Intervento dell'equipe del chirurgo Zamboni del Brotzu

Primo espianto di fegato nella notte all’ospedale Nostra Signora di Bonaria di San Gavino Monreale. Ad eseguire l’intervento è stata un’equipe del centro trapianti dell’Azienda ospedaliera Brotzu guidata da Fausto Zamboni, con la collaborazione del personale dell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione e del blocco operatorio dell’ospedale di San Gavino e di un neurofisiopatologo e un tecnico di neurofisiopatologia arrivati dalla Ats-Assl Cagliari.
Il donatore è una donna di 73 anni. L’accertamento di morte cerebrale è iniziato alle 12 e si è concluso intorno alle 18 di ieri. I familiari – il convivente e il fratello – hanno immediatamente rilasciato il consenso alla donazione. “Siamo soddisfatti che si possa aver dato corso a un atto di volontà e generosità di questo tipo”, ha commentato Antonio Onnis, direttore della Assl Sanluri.
“La direzione medica ringrazia la supervisione del Centro regionale Trapianti e tutto il personale del presidio ospedaliero che ha collaborato e in particolare la coordinatrice locale trapianti dott.ssa Manuela Manno, gli operatori sanitari dell’unità operativa di Anestesia e Rianimazione e del blocco operatorio”, ha affermato Michele Dentamaro, direttore sanitario dell’ospedale Nostra Signora di Bonaria.

I commenti sono chiusi.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.