Quotidiano di informazione campano

ABBASSATO ANCORA IL TRONCO DEL LECCIO DI CASALAURO, MA CI SONO POLEMICHE SULLA MANCATA VERIFICA DELLO STATO DELLE RADICI

0

Dopo le operazioni di verifica statica eseguite nei giorni scorsi, continua a tenere banco la questione relativa allo stato di salute del leccio di Casalauro, lenorme albero il cui tronco presenta una vistosa inclinazione e le cui radici sono state indebolite e in parte recise nel corso dei lavori stradali e degli scavi realizzati nell’estate del 2009. Infatti nei giorni scorsi lAmministrazione comunale di Ischia, seppur con circa un mese di ritardo rispetto ai programmi, ne ha abbassato il tronco ancora di qualche metro, eliminando di fatto la folta chioma. Per quanto concerne la verifica statica di cui a giorni si dovrebbe conoscere lesito, i cittadini di Casalauro ritengono che oltre al test sullo stato interno del legno del tronco rilevato attraverso larbotom,  bisognava verificare anche lo stato delle radici dellenorme albero come ci ha dichiarato Ennio Anastasio. Così come sostengono molti Agronomi, con la tomografia è possibile definire lo stato di salute del legno del tronco ma non quello delle radici, che può essere verificato ad esempio con il  Resistograph. Ecco perché noi chiediamo che venga effettuata questa ulteriore indagine. Intanto in via Antonio Sogliuzzo, nei pressi dellex Clinica San Giovan Giuseppe preoccupa la presenza di due pini secchi, non fosse altro che per la maggiore possibilità che qualche pesante pigna si stacchi e cada sulla strada con tutte le pericolose conseguenze che questo potrebbe comportare. Come abbiamo avuto già modo di sottolineare, in una ricerca effettuata sui metodi di verifica statica e di controllo della pericolosità degli alberi che in molte città hanno causato morti e feriti, abbiamo appurato ad esempio che a Torino, dalla fine degli anni ’80, le piante del patrimonio arboreo urbano comunale vengono sottoposte a periodici controlli dello stato di salute, avvalendosi delle tecniche scientificamente più aggiornate, grazie alle quali viene valutata la resistenza del legno e di conseguenza la possibilità di schianto dei soggetti. Visto che il centro cittadino di Ischia è ricco di possenti pini e alberi secolari, non sarebbe il caso di avviarne unaccurata verifica statica tenuto conto anche della presenza dei pini secchi che abbiamo appena segnalato?

<?xml:namespace prefix = o ns = “urn:schemas-microsoft-com:office:office” />

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.