Quotidiano di informazione campano

Acerra ,comunicato ,tavolo multidisciplinare salute ambiente

0

Un tavolo di lavoro multidisciplinare Salute e Ambiente per le problematiche dell’area del Comune di Acerra in Regione Campania per analizzare le possibili correlazioni tra fattori ambientali e rischi alla salute per i cittadini ed effettuare degli studi clinici sulla popolazione “caso controllo” per verificare i dati scientifici.

Si è costituito e riunito questa mattina presso la Direzione Generale Tutela della Salute e Coordinamento del Servizio sanitario regionale il tavolo di lavoro multidisciplinare Salute e Ambiente per le problematiche dell’area del Comune di Acerra, composto da esperti di problematiche ambientali e sanitarie, nominati con Decreto n. 96 del 15/05/2015 del Presidente della Giunta Regionale della Campania, Stefano Caldoro, la cui istituzione è stata fortemente voluta dall’Amministrazione comunale del Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri, a tutela della salute pubblica dei cittadini.

A farne parte:

  • il Dirigente di Staff tecnico operativo della Direzione generale della tutela della salute e Coordinamento del SSR, Dott. Renato Pizzuti;
  • il Dirigente della UOD 02 Prevenzione e sanità pubblica veterinaria, Dr. Paolo Sarnelli;
  • il Dott. Alessandro Sicignano per i medici di base dell’Associazione AMA;
  • il Dott. Nicola Cantore, Direttore U.O.Ematologia e Trapianto Emopoietico A.O.R.N. “San G.Moscati” Avellino, rappresentante del Sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri;
  • un delegato del Dr. Antonio Limone, direttore dell’Istituto zooprofilattico di Portici;
  • il Dr. Antonio Marfella dell’IRCCS Pascale;
  • il dr. Mario Fusco, Medico epidemiologo Direttore del Registro tumori dell’Asn Na3 Sud;
  • il Prof. Salvatore Panico Medico epidemiologo referente del Centro di riferimento per la valorizzazione delle fonti informative su salute e inquinamento ambientale da rifiuti;
  • il Dr. Antonio Parlato medico epidemiologo del Servizio Epidemiologia e prevenzione dell’Asl Napoli 2 nord;

 

Il gruppo di esperti è stato istituito dal governatore Caldoro, appositamente e specificamente per il solo territorio di Acerra, al fine di definire in tempi epidemiologicamente brevi, studi certi in materia di patologie tumorali sulla popolazione acerrana, che possa fornire dati scientifici e certi sulle cause e concause di tali patologie. Con questo gruppo di esperti si affronteranno, per la prima volta in Regione Campania e specificatamente per il territorio di Acerra, le possibili correlazioni tra fattori ambientali e rischi alla salute per i cittadini. Si procederà ad effettuare degli studi clinici sulla popolazione “caso controllo” per verificare i dati scientifici e avere risposte certe in merito ai possibili tassi di incremento delle patologie neoplastiche sul territorio di Acerra, verificando anche eventuali picchi, avviando una georeferenziazione per capire quali possibili cause sono alla base di eventuali tassi tumorali anomali in un preciso territorio, e una sorveglianza esposizionale.

Il metodo scientifico degli studi clinici “caso controllo” sarà impiegato dagli esperti stessi del tavolo per individuare eventuali risvolti dovuti all’inquinamento da polveri sottili. A tal proposito, l’Arpa Campania ha reso noto che a partire dall’Ordinanza del Sindaco di Acerra n. 6 del 13/03/2015, sono all’attenzione anche della Procura di Nola i dati delle centraline Arpac fatte attivare sul territorio dall’Amministrazione comunale.

Obiettivo del gruppo di lavoro anche la raccolta di evidenze scientifiche che dimostrino quale sia il grado di correlazione tra l’aumento di malattie, in particolare quelle neoplastiche, e quelle neonatali e malformative e inquinamento ambientale, così da fornire strumenti operativi ai medici di base, agli esperti e agli amministratori locali. A tal proposito la commissione, già nella riunione di oggi, ha definito dei gruppi di lavoro e ha deciso per l’esame dei dati tecnico/scientifici già in possesso delle Asl e dei Servizi epidemiologici.

Il Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri ha voluto sottolineare l’importanza della costituzione del tavolo tecnico: «Auguro buon lavoro a tutti i componenti del tavolo di lavoro multidisciplinare Salute e Ambiente per le problematiche dell’area del Comune di Acerra, così da fornire dati ed evidenze tecnico-scientifiche alla popolazione acerrana sulle patologie neoplastiche. E’ di portata storica la formazione di questo organismo perché per la prima volta degli esperti si occuperanno specificatamente della popolazione di un territorio cittadino così da fornire informazioni valide su salute e inquinamento ambientale. Per questo motivo ringrazio il Presidente della Giunta Regionale della Campania, Stefano Caldoro e la Giunta Regionale, che ha deciso di programmare questi interventi in materia sanitaria e ambientale».

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.