Quotidiano di informazione campano

Acerra, proposto un nuovo assetto della platea scolastica per consentire agli alunni del Primo Circolo didattico di lasciare i locali dell’Ice Snei in attesa della ristrutturazione di Piazzale Renella. Alla nuova struttura di “Città della Scuola” classi per il Quarto Circolo e formazione di nuove classi per il comprensivo Ferrajolo-Siani.

0

Si è tenuta questa mattina presso il Comune di Acerra una proficua riunione tra il Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri, l’Assessore alle politiche scolastiche Milena Petrella, le dirigenti scolastiche del Primo Circolo Didattico, Filomena Zullo, del Quarto Circolo, Tiziana D’Aniello e dell’Istituto Comprensivo Ferrajolo Siani, Annamaria Criscuolo.

Al centro dell’incontro l’attenzione per le politiche scolastiche e in particolare le valutazioni in merito all’utilizzo delle aule del nuovo istituto scolastico “Città della Scuola”, realizzato con fondi PIU EUROPA. Con le dirigenti si è affrontato subito il tema della distribuzione dei futuri spazi scolastici, nelle imminenze dell’apertura delle procedure per le iscrizioni al prossimo anno scolastico, soprattutto tenendo conto dell’esigenze del Primo Circolo Didattico il cui plesso di Piazzale Renella fu chiuso con Ordinanza del Commissario Prefettizio nel 2011.

Il Primo cittadino di Acerra ha posto quale criterio di distribuzione degli spazi scolastici, la massima attenzione per gli alunni della scuola dell’infanzia e della scuola primaria del Primo circolo didattico, attualmente dislocati in diverse strutture del territorio.

Infatti, è stata avanzata la disponibilità dell’Amministrazione alle dirigenti del Quarto Circolo e dell’Istituto Comprensivo Ferrajolo-Siani, di affidare loro le nuove aule di “Città della Scuola”: tale soluzione consente di collocare lì gli alunni della scuola dell’infanzia e primaria (attualmente al plesso Montessori e di Via Diaz – Quarto Circolo) e di istituire, sempre lì, nuove classi di scuola secondaria di primo grado per il Ferrajolo – Siani (secondo il criterio della territorialità). Tale proposta, ben accolta dalle dirigenti scolastiche, libererebbe le strutture del plesso Montessori e della scuola di Via Diaz da destinare così agli alunni del Primo Circolo Didattico (sia scuola dell’Infanzia sia Scuola Primaria), che lascerebbero, a questo punto, i locali dell’Ice Snei e le soluzioni temporanee individuate presso ulteriori strutture, al fine di garantire loro una più adeguata sistemazione. In questo modo, inoltre, gli alunni del Primo Circolo didattico potranno usufruire di due refettori (nella struttura Montessori e a Via Diaz) e della possibilità dell’uso della palestra dell’istituto “Munari”.

Tutto ciò, comunque, in attesa della ristrutturazione della struttura del Primo circolo di Piazzale Renella, i cui lavori di ristrutturazione sono stati già aggiudicati dalla Stazione unica appaltante alla RTI Impresa Appalti Srl capogruppo – Cosma Infrastrutture Srl mandante che è affidataria anche della progettazione esecutiva dei lavori. Attualmente si è proprio in attesa della consegna del progetto esecutivo da parte dell’impresa.

E’ obiettivo prioritario, infatti, che tutti gli alunni del Primo Circolo Didattico tornino nella struttura storica di Piazzale Renella una volta terminati i lavori di ristrutturazione della stessa.

L’ipotesi avanzata dal Sindaco Lettieri è stata valutata attentamente dalla Dirigente Filomena Zullo che si è mostrata entusiasta della proposta e ben disposta ad accoglierla.

Una soluzione ben accolta anche dalla Dirigente Criscuolo dell’Istituto Comprensivo Ferrajolo-Siani perché, con la formazione di nuove classi della scuola secondaria di primo grado presso “Città della Scuola”, si garantirebbe anche una più idonea sistemazione degli spazi del plesso Siani. La nuova riorganizzazione del Primo circolo didattico avrebbe poi, anche, positivi riflessi per l’istituto comprensivo Don Milani-Capasso, che vedrebbe liberati alcuni spazi, oggi destinati agli alunni della struttura di Piazzale Renella, con un’adeguata sistemazione della platea scolastica.

Analizzata attentamente la complessiva proposta di utilizzo delle strutture scolastiche del territorio, le dirigenti hanno ribadito il loro positivo accoglimento per quanto annunciato dall’Amministrazione comunale, che ha inoltre sottolineato la necessarietà di tenere conto del criterio della territorialità in occasione delle prossime iscrizioni al nuovo anno scolastico, così da salvaguardare l’equilibrio del numero degli alunni distribuiti per ogni istituto scolastico acerrano.

Prossimo obiettivo dell’Amministrazione comunale, inoltre, con il nuovo riassetto degli spazi scolastici, ipotizzato dalla prossima annualità, è realizzare, negli stessi plessi così liberati, laboratori, aule didattiche e refettori, così da estendere anche il servizio mensa alla scuola primaria.

Rimangono intento e obiettivo principali dell’Amministrazione comunale, la restituzione agli alunni e ai docenti del Primo Circolo didattico dello storico edificio di Piazzale Renella.

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.