Quotidiano di informazione campano

Acerra, proseguono le operazioni straordinarie di raccolta di rifiuti solidi urbani sversati illegalmente sulle rampe dell’autostrada e nei pressi del campo rom. Raccolte circa 40 tonnellate, elevate anche multe a trasgressori rintracciati da alcuni documenti ritrovati nei “sacchetti selvaggi”.

0

Un’operazione straordinaria per la raccolta dei rifiuti è stata messa in campo dall’Amministrazione guidata dal sindaco Raffaele Lettieri a protezione dell’ambiente e a prevenzione dei roghi. Sono iniziati la scorsa settimana e proseguiranno ancora i lavori di pulizia straordinaria delle rampe cittadine di accesso e di uscita dell’autostrada e di alcune aree segnalate della città di Acerra dove sono depositati rifiuti solidi urbani illegalmente. Raccolte finora circa 40 tonnellate di rifiuti, impiegati diversi mezzi e uomini della nettezza urbana, dell’Ufficio Ambiente e Igiene urbana del Comune di Acerra e del Comando della Polizia Municipale di Acerra. L’operazione ha avuto inizio lo scorso 6 agosto, in collaborazione anche con la Polizia provinciale, con l’intento di contrastare e definitivamente abbattere l’annosa pratica illegale del sacchetto selvaggio. Elevate anche diverse multe perché gli addetti del Comune di Acerra hanno rintracciato in alcuni sacchetti documenti che hanno consentito loro di risalire a coloro i quali hanno prodotto e sversato illegalmente i rifiuti. I luoghi, che ricadono nel Comune di Acerra e presso i quali sono stai rimossi i rifiuti, sono stati anche segnalati dal portale Prometeo, la piattaforma contro gli incendi di rifiuti in Campania nata a seguito della sottoscrizione del Patto anti-roghi tra diversi Enti. Pertanto i rifiuti raccolti in seguito a queste operazioni straordinarie di pulizia, non andranno ad incidere sulle percentuali di raccolta differenziata cittadina. Nella lista delle aree ripulite figura anche la zona di via Candelara, dove è situato il campo rom, più volte segnalato quale meta di sversamenti e incendi di rifiuti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.