Quotidiano di informazione campano

Aggressioni acido, Appello, 12 anni a Martina, 14 ad Alex

0

MILANO – La corte d’appello di Milano ha confermato la condanna a 14 anni di carcere per Alexander Boettcher e ha ridotto da 14 a 12 anni la pena per Martina Levato nel processo di secondo grado con al centro l’aggressione a Pietro Barbini.

“Sono contenta, è la dimostrazione che quello che ho fatto ha toccato il cuore e la mente dei giudici”. Così Martina Levato, stando a quanto riferito dal suo legale, l’avvocato Alessandra Guarini, ha commentato a caldo la sentenza della Corte d’Appello di Milano, nel processo sul caso dell’aggressione con l’acido a Pietro Barbini. I giudici, infatti, hanno ridotto la sua pena portandola da 14 a 12 anni di reclusione. Per il suo legale i giudici hanno “tenuto conto del diverso ruolo” di Levato e Alexander Boettcher, che si è visto, invece, confermare la condanna a 14 anni già inflitta in primo grado. “Alex non ha fatto commenti – ha spiegato uno dei suoi legali, l’avvocato Giovanni Maria Flora, che lo difende assieme al collega Lamberto Rongo – era molto deluso però, aveva la faccia di chi è molto deluso. Questa, infatti, è una sentenza poco comprensibile”. Scontato il ricorso in Cassazione da parte della difesa di Boettcher, mentre quella di Levato valuterà dopo aver letto le motivazioni

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.