Quotidiano di informazione campano

Al via la XXI edizione del “Premio internazionale Padre Pio da Pietrelcina”

riceviamo e pubblichiamo radio antenna campania e la gazzetta campana nola

Pietrelcina (BN) – Sabato 1° ottobre nel Palavetro di Viale dei Cappuccini, con inizio alle ore 1800, avrà luogo la XXI edizione del “Premio internazionale Padre Pio da Pietrelcina”. La manifestazione si svolgerà nella ridente cittadina sannita, dove nell’antico borgo medievale è nato il Santo più amato e conosciuto al mondo, Padre Pio. La cerimonia come di consueto viene organizzata dall’Associazione Amici e Araldi di Padre Pio, che da sempre pone tra i suoi obiettivi la sensibilizzazione del territorio ad una cultura dell’accoglienza e della solidarietà verso i sofferenti, i poveri e gli emarginati.

“Questo premio-dono, al di là dei meriti accertati dei premiati – dichiara Gianni Mozzillo, Direttore dell’Associazione Amici di Padre Pio – diventa una sorta di invito a continuare nella bella opera intrapresa e a far meglio fruttificare quei talenti per il bene comune”.

“L’invito a tutti i convenuti – asserisce il Presidente Don Nicola Gagliarde – è quello dello stesso Padre Pio che ci chiede di riparare per il passato, ringraziare per il presente e proporre un cammino di speranza e di carità per l’avvenire”.

“Nelle precedenti edizioni dell’evento – dichiara Antonio Grilletto, uno dei principali responsabili del riconoscimento internazionale – sono state premiate eminenti personalità del mondo religioso, delle istituzioni civili e militari, dello sport, dello spettacolo, della scienza, dell’arte, dell’imprenditoria, della cultura e del volontariato. I premiati sono stati scelti tra coloro che abbiano effettuato segni concreti di testimonianza umana, culturale e cristiana, attraverso la missione delle loro professioni o del loro lavoro”.

Per l’occasione sarà presente Padre Riccardo Fabiano, Assistente Spirituale del Premio e confratello di Padre Pio.

La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Pietrelcina e dalla Regione Campania. Il premio Padre Pio è stato nel passato consegnato a personaggi illustri tra i quali: Antonio Zichichi, Franco Zeffirelli, Alberto Bevilacqua, Aurelio de Laurentiis, Gaetano Manfredi, Claudia Gerini, Francesco Alberoni, Giovanni Malagò, Enzo Biagi, Aldo Biscardi, Franco di Mare, Luciano Rispoli, Lino Banfi, Elena Sofia Ricci, Maria Grazia Cucinotta, Roberto Murolo, Albano Carrisi, Orietta Berti e Amedeo Minghi.

Tra i premiati di questa XXI edizione figurano:

– S.E. Mons. Enrico dal COVOLO (Vescovo di Eraclea, già Rettore della Pontificia Università Lateranense, attualmente Assessore del Pontificio Comitato di Scienze Storiche);

– Nino D’ANGELO (cantautore);

– Pasquale SIRIGNANO (comunità di Boston);

– Dott. Danilo IERVOLINO (Presidente della Salernitana calcio);

– Prof. Paolo DE VIVO, direttore della II sezione di Anestesia e Rianimazione dell’ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” che si è occupato della malattia e della miracolosa guarigione di Matteo Pio Colella;

– Dott.Marco VILLANI, Ministro Plenipotenziario, Console Generale d’Italia a Londra (agosto 2022);

– Dott. Antonio D’AMATO (Magistrato e componente togato del Consiglio Superiore della Magistratura);

– Alexandra BORZEA, direttore operativo estero del Gruppo TSM;

– Dott.ssa Mariarosaria FOCACCIO (Responsabile per la donazione degli Organi e Tessuti Regione Campania);

– Dott.ssa Katia LA ROSA (Presidente Italia Difesa e Giornalista professionista);

– Ing. Ennio AQUILINO Direttore Generale Vigili del Fuoco Regione Sicilia (Coordinatore Soccorsi Nave Concordia);

– Fra Gerardo D’AURIA (Direttore Generale dell’Ospedale Madonna del Buon Consiglio – Fatebenefratelli di Napoli).

 

Nell’ambito del Premio sarà allestita la mostra di Nicola Cisternino PADRE PIO RAGGIO DI LUCE Visioni segnoiconiche sul Santo Padre Pio, un’anteprima delle opere dell’artista e compositore, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, che contiene 21 opere realizzate dall’artista dal 2019 ad oggi. Il catalogo pubblicato per la mostra contiene contributi di Stefano Campanella (scrittore e biografo di Padre Pio, direttore di Tele Radio Padre Pio), Grazia Marchianò (orientalista e docente di estetica dell’Università di Siena), Gianni Mozzillo (direttore del Premio), Giacinto Scelsi (compositore legato a Padre Pio), Giovanni Siena (giornalista e scrittore), Elia Stelluto (storico fotografo di Padre Pio) e dello stesso artista. In occasione della Mostra Padre Pio Raggio di Luce è stata realizzata una cartella grafica numerata e firmata dall’artista con tiratura 75/75 che contiene tre opere presentate nella mostra.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.