Napoli, 5 Ottobre – “Obesity Day” questo il nome dell’evento che si terrà il 26 Ottobre presso il Centro Congressi della “Casa di Cura Salus” di Battipaglia.

La giornata di divulgazione scientifica sulla cura dell’obesità organizzata dagli specialisti del team multidisciplinare per la cura dell’obesità diretto dal Dr. Ugo Bardi responsabile del Reparto di Chirurgia generale e Videolaparoscopica avanzata della Clinica Salus.

Durante questa giornata ci saranno diverse testimonianze di pazienti che hanno subito un processo di metamorfosi riuscendo ad uscire dalla patologia dell’obesità, non solo i pazienti che vorranno potranno fare domande agli specialisti presenti in sala. L’ iniziativa ha una grande importanza sociale e sarà sicuramente di grande aiuto a chi non riesce a risolvere in via definitiva il problema dell’obesità.

“La “Casa di Cura Salus” è un centro d’eccellenza in diversi campi dal punto di vista medico, non solo per la formazione costante ed i corsi di aggiornamento a cui noi personale medico ci sottoponiamo ma anche all’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, infatti siamo una delle poche cliniche a possedere in Italia ed in Campania una TAC per grandi obesi” così dichiara il Dr. Bardi.

“Cerchiamo da sempre di essere sempre al passo con i tempi nell’utilizzo di tecniche aggiornate e tecnologie all’avanguardia. Da non molto tempo l’obesità viene considerata una vera e propri patologia, ci siamo resi conto però che le persone affette da questo disturbo alimentare avevano difficoltà a sottoporsi agli interventi per mancanza di spazi e tecnologie adeguate – continua così il Dott. Coriglioni, amministratore delegato della “Casa di Cura Salus” – abbiamo così deciso di investire per poter dare ai pazienti obesi la possibilità di iniziare un processo di cambiamento. Facciamo parte infatti della SICOB (Società Italiana di Chirurgia dell’Obesità Italiana e delle malattie metaboliche) e siamo dotati della TAC per grandi obesi, un servizio fondamentale. La nostra struttura è la sempre ad una giusta alimentazione siamo infatti forniti di una cucina che ogni giorno privilegiando prodotti del territorio studia un menu per un alimentazione corretta ed equilibrata”.

La “Casa di Cura privata Salus” fondata nel 1949 da due giovani medici, Renato Crimeni e Giuseppe D’Anzilio, ha sempre svolto sul territorio della provincia di Salerno un importante ruolo nel campo dell’assistenza sanitaria, avendo come obiettivo la salvaguardia della salute.LA GAZZETTA CAMPANA NEWS

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com