Quotidiano di informazione campano

Allarme batterio killer: due casi in Lombardia

Antonella Ferrari per radio piazza salute

E’ allarme per la presenza di un batterio killer anche in Lombardia. Secondo quanto emerso, sarebbero già due le persone ricoverate, curate e poi guarite proprio per l’infezione da Klebsilla pneumoniae NDM a Milano. I due pazienti sarebbero stati ricoverati al Policlinico tra il mese di settembre e il mese di ottobre e avrebbero contratto l’infezione proprio in Lombardia. Altri due casi sono stati registrati sempre nel capoluogo lombardo, ma provenivano da fuori regione.

Allarme batterio killer

L’allarme nasce dalla strage avvenuta in Toscana, dove il batterio multiresistente ha provocato più di 30 decessi. La Klebsilla è infatti definita “batterio killer” perché causa decessi nel 50% dei casi e si trova naturalmente nella mucosa intestinale. Il batterio è in grado di provocare infezioni alle vie urinarie e polmoniti grazie alla produzione di un enzima che gli permette di essere resistente agli antibiotici.

La situazione in Italia

Il ceppo NDM, New Delhi, sempre secondo quanto riferito dall’esperto, sarebbe in grado di resistere anche alle combinazioni di farmaci a causa dell’abitudine del corpo di chi le assume ad ingerire farmaci di tale tipo. L’Italia, inoltre, risulta essere il paese maggiormente colpito: “Attualmente è in corso uno studio che ha come obiettivo la definizione delle caratteristiche microbiologiche, cliniche ed epidemiologiche delle infezioni da Klebsella prenumoniae KPC nei maggiori ospedali lombardi“.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.