Almanacco del 5 novembre 2020

 

E’ il 310° giorno dell’anno, 44ª settimana. Alla fine del 2020 mancano 56 giorni.

A Roma il sole sorge alle 06:49 e tramonta alle 16:58 (ora solare)
A Milano il sole sorge alle 07:10 e tramonta alle 17:03 (ora solare)
Luna: 11.15 (tram.) 20.20 (lev.)

Santi del giorno: Santi Elisabetta e Zaccaria (Genitori di Giovanni Battista)
San Donnino (Martire a Cesarea di Palestina)
San Leto (Lieto, Prete)
San Mamete (Mamet, Confessore)
Santa Canonica (Anacoreta)
Santa Trofimena (Vergine e Martire)
Santi Galazione ed Episteme (Sposi e Martiri)

Santa Elisabetta è la protettrice delle donne sterili e delle partorienti

Etimologia: Zaccaria, risale all’ebraico “Zakharyàh”, composto da “zackhar”, “ricordarsi”, e dalla contrazione di “Yahvè”, nel significato di “Dio si è ricordato”. Mutuato poi nel greco “Zacharias” e nel latino ecclesiastico “Zacharia”, entrò presto in uso tra i primi cristiani, per il culto del padre di san Giovanni Battista.

Proverbio del giorno:
Quel che è fatto è reso.

Aforisma del giorno:
Tre persone possono mantenere un segreto, se due di loro sono morte (Benjamin Franklin)

Accadde Oggi:

2002 – Prima edizione di Ballarò (18 anni fa): In prima serata, alle 20,50, su Raitre debutta un nuovo talk show dedicato alla politica: si chiama Ballarò e lo conduce un giovane e sconosciuto giornalista, Giovanni Floris, che torna negli studi Rai di Roma dopo una lunga esperienza da inviato negli Stati Uniti d’America.

1935 – Arriva nei negozi il Monopoli (85 anni fa): Fare affari acquistando e vendendo proprietà, sperando in una fortunata pesca tra Probabilità e Imprevisti e soprattutto di non andare in prigione..

Sei nato oggi? Sei molto sensibile ed intuitivo, ma devi fare attenzione a non lasciarti dominare dalle impressioni e a non diventare eccessivamente fatalista. Nel lavoro verrai premiato, se metterai a frutto la tua fantasia e avrai il coraggio di assumere iniziative. In amore, cerca un partner forte e sicuro di sé che possa aiutarti nei momenti di scoraggiamento.

Celebrità nate in questo giorno:

1913 – Vivien Leigh (107 anni fa): È la Rossella O’Hara della storia del cinema, identificata dai più con l’eroina di Via col vento, che le consegnò fama immortale e il primo Oscar come “miglior attrice protagonista”.

1959 – Bryan Adams (61 anni fa): In Canada, il suo paese, è un monumento nazionale della musica. Nato a Kingston, nella provincia dell’Ontario, è un cantautore tra i più apprezzati del panorama rock e le sue graffianti melodie hanno fatto da colonna sonora a decine di film famosi, da “Robin Hood – Principe dei ladri” (1991) a “I tre moschettieri” (1993)

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com