Quotidiano di informazione campano

Anche a Bologna bambini insultati a scuola non è la prima volta

Cronaca avrebbe finto di filmare alunni sembra di tornare indietro negli anni

BOLOGNA, Bambini puniti, facendoli mettere in ginocchio rivolti contro il muro, in fondo all’aula. Oppure lasciati soli, senza sorveglianza, durante la ricreazione. Altre volte strattonati o insultati, altre ancora filmati per finta con il cellulare, con la promessa di far vedere i video ai genitori per dimostrare quanto si comportano male i loro figli. Sono alcuni dei comportamenti di cui si sarebbe resa protagonista una maestra elementare di un istituto comprensivo di Bologna, sottoposta a un procedimento disciplinare dove sarebbero contestate azioni punitive, espressioni volgari e omesso controllo. A ‘denunciare’ la cosa sono stati genitori, quando hanno notato i loro figli più taciturni del solito e che non volevano andare a scuola; anche colleghi della maestra avrebbero confermato comportamenti anomali. Sugli episodi, risalenti a fine 2017, ci sarebbe anche una segnalazione all’autorità giudiziaria.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.