Quotidiano di informazione campano

ANCORA FIAMME IN LOMBARDIA

0

Diversi incendi sono divampati in Lombardia a causa del forte vento nei comuni di Varese, Tavernerio (Como), Forcola (Sondrio), Tremosine (Brescia) e Varzi (Pavia). Al lavoro per le attività di spegnimento da diverse ore ormai i Vigili del Fuoco e gli uomini della Protezione civile, del corpo volontari Antincendi Boschivi e del Centro operativo aereo unificato.

A Varese l’incendio interessa due zone distinte: la prima è Campo dei Fiori, la seconda è Rasa di Varese. La notte passata il primo incendio è avanzato velocemente e ha lambito anche alcune abitazioni, per questo è stato necessario evacuare in via precauzionale circa una cinquantina di persone. Sull’incendio di Campo dei Fiori sono impegnati 50 volontari Aib (corpo volontari Antincendi Boschivi, inclusi Volontari del Parco del Ticino con 6 automezzi); 6 Vigili del Fuoco; un mezzo – Canadair – del Coau (Centro operativo aereo unificato).

Le fiamme stanno lambendo le abitazioni anche nella frazione la Rasa. Sul posto sono al lavoro protezione civile e vigili del fuoco. La polizia di Varese ha chiuso la strada verso Campo dei Fiori dove tronchi incendiati rendono difficile il passaggio. Sono stati evacuati alcuni residenti delle case in vetta. A rischio anche il Monte Legnone, sopra la Rasa, e le pendici che sovrastano il comune di Luvinate.La Prefettura di Varese ha disposto l’apertura di una Sala Operativa nel Comune di Luvinate per gestire l’evento. A Tavernerio (Como) l’incendio è iniziato ieri: sono rimasti bruciati 10 ettari. Un forte odore di fumo è avvertito anche nei quartieri alla periferia di Varese e nei Comuni vicini. Il sindaco di Varese Davide Galimberti, presente assieme al prefetto Giorgio Zanzi nel campo base allestito per coordinare gli interventi, ha espresso “grande riconoscenza agli uomini che in queste ore stanno lottando contro il fuoco”. A Forcola (Sondrio) sono bruciati circa 100 ettari; a Tremosine (Brescia) 60; a A Varzi, in provincia di Pavia, l’incendio è divampato oggi in località Monte Alpe dove sono bruciati circa 3 ettari. Non è stato necessario l’intervento dell’elicottero regionale e le operazioni sono state gestite da Comunità Montana Oltrepò Pavese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.