Quotidiano di informazione campano

E’ancora la guardia di finanza ha scoprire la bisca illegale nel retrobottega di un bar: sigilli della Guardia di Finanza

0

Questi apparecchi, privi di qualsiasi titolo autorizzatorio e non collegati alla rete A.A.M.S., sono apparentemente dei comuni videogame ma grazie all’alterazione del software installato al loro interno sono in grado di operare come slot machine e simulare giochi d’azzardo illegali (tra cui il poker). A rimetterci gli ignari avventori che, a causa dell’assenza di qualsiasi controllo sulle modalità di gioco ad opera dei Monopoli di Stato, sono destinati a perdere sistematicamente il proprio denaro.

Alla luce di quanto sopra sono scattati i sigilli alle apparecchiature illecite detenute all’interno dell’insospettabile “bisca clandestina” ed è stata sequestrata la somma di 2.000 euro, corrispondente all’ammontare delle giocate ivi rinvenute. Il titolare dell’esercizio commerciale, a cui sono state contestate numerose violazioni del T.U.L.P.S., dovrà ora rispondere dinanzi alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere dei reati di ricettazione ed esercizio abusivo aggravato del gioco d’azzardo. Successivamente sarà ricostruito il volume d’affari ed i proventi illeciti ottenuti per sottoporli alla prevista tassazione.CRONACA RADIO PIAZZA NEWS

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.