Dopo il grandissimo successo della scorsa stagione che ha registrato numerosi sold out, torna il nuovo esilarante spettacolo di e con Maurizio CasagrandeMostri a parte, scelta obbligata dell’attore napoletano per soddisfare le persistenti numerose richieste del pubblico, ma è già sold out in diverse città.

È tutto un freak show quello che assistiamo ogni giorno guardando la tv o andando al cinema o a teatro e anche smanettando sui vari social, personaggi inetti ma convinti della loro bravura artistica ed è questo ciò che analizza e approfondisce il regista, autore e attore Maurizio Casagrande in questo nuovo originale spettacolo.

«Nella messa in scena di questo spettacolo – racconta Maurizio Casagrande nelle sue note di regia – ho voluto giocare con i diversi linguaggi e le diverse tecnologie, costruendo un’esperienza multimediale, con divertimento e senza pretese o eccessi. La televisione, che lo spettacolo prende di mira, è inscatolata in un video ed essendo l’antitesi del teatro, la realtà è mostrata attraverso il teatro classico. La commedia, il dialogo a due, il monologo, la gag, il mio pane quotidiano. Il tema centrale di Mostri a parte è la pochezza del mondo della fiction, gli orrori generati dal web, la superficialità spesso volgare della tv d’intrattenimento, l’assoluta falsità della real TV e i pochi scrupoli di un certo tipo di personaggi».

Franco, dimenticata rockstar degli anni ’80, è sposato con la più giovane Ursula, conduttrice televisiva di grande successo, fervente ammiratrice negli anni d’oro della sua carriera, ma che oggi è la vera “star” di casa. Lui, un artista non particolarmente bravo, ma sincero e originale, e lei senza grandi capacità, ma priva di scrupoli e bravissima ad approfittare di chiunque per aumentare gli ascolti. Lui completamente fuori luogo nello show business dei giorni nostri, e lei perfettamente inserita nell’effimero mondo della televisione. Un uomo e una donna, ma in realtà il passato e il presente che si scontrano in campo neutro: Il teatro. Ursula, quasi per pietà, offre a Franco la possibilità di partecipare alla sua seguitissima trasmissione, ma la cosa si trasforma in un clamoroso flop. Le curve degli ascolti della sua esibizione sono più basse di quelle della pubblicità. Lui troverà il modo di risalire la china. Lei lo eliminerà dalla sua vita? Ma come fare? Lo spettacolo propone solo robaccia. Lui vede solo mostri intorno a lui, non più “sacri”, come un tempo, ma assolutamente “pagani”. Per farcela, dovrebbe diventare uno di loro!

Lo spettacolo è accattivante, divertente, Maurizio Casagrande è un costante incantatore di comicità, rende immenso il divertimento per il suo pubblico con le sue interazioni taglienti, con il suo omaggio a Totò citando di tanto in tanto alcune battute famose e la sua direzione intelligente che consente alle abilità comiche di ogni artista di esibirsi nel modo migliore, in effetti, gli attori sono formidabili talenti teatrali, maschere, clown e seriamente abili, inventivi e divertenti.

Mostri a parte, scritto da Maurizio Casagrande e Francesco Velonà, per la regia di Maurizio Casagrande, con Giovanna Rei, Fabio Balsamo, Tiziana De Giacomo Michele Capone, Marianna Liguori e Claudia Vietri. Scene di Sissy Granata e costumi di Maria Rosaria Riccio. Ideazione e realizzazione video Maurizio Casagrande.

05 Mostri a parte (1).JPG

Leggi altre Notizie

Il Nola spreca e si ferma sul pari: con l’Angri è 1-1 Dopo l’iniziale vantaggio di Gonzalez il Nola non la chiude e pareggia Il Nola non conferma la vittoria di Portici e allo Sporting non va oltre il pari con l’Angri allenato dall’ex Carmelo Condemi. Un gol per parte, un’espulsione a squadra ed un vento fastidioso che ha dato non pochi grattacapi ai due team. Il primo tempo, infatti, è avaro di emozioni e di trame di gioco. La gara esplode nel secondo tempo. Al 55′ Palmieri viene atterrato in area di rigore, dal dischetto si presenta Gonzalez che è glaciale e non sbaglia. La gara si apre ma il Nola non ne approfitta e in ben due occasioni Palmieri non trova il gol da ottima posizione. L’Angri serra i ranghi e resiste e, dopo aver colpito anche un palo esterno, trova il pari al 66′ con il neo entrato Varsi che approfitta di una dormita della difesa nolana. Nell’occasione Cassata viene però espulso: durante i festeggiamenti il numero 10 grigiorosso si arrampica sulle pareti divisorie e si fa ammonire, secondo giallo per lui e Angri in 10. Il Nola accelera ma non trova la via del gol e, anzi, a 5′ dal termine finisce in 10 per il doppio giallo a Castagna. 5 punti per il Nola in 3 gare ma il ruolino di marcia non è ancora efficace per lasciare l’ultima posizione. Prossimo appuntamento, cruciale, domenica prossima ad Aprilia. DICHIARAZIONI “Il vento ha sicuramente condizionato il primo tempo, che è stato brutto, ma nella seconda frazione siamo usciti fuori bene – ha affermato a fine gara mister Ferazzoli – E’ un buon risultato ma dobbiamo fare di più, questa squadra difende in maniera troppo molle ancora. Le gare si possono vincere anche 1-0 e dobbiamo essere lucidi. Nulla è perduto perchè la lotta è ancora serrata, ma dobbiamo migliorare ancora“. “Dispiace per il risultato, dopo l’1-0 qualcosa non ha funzionato – ha dichiarato Sergio Gonzalez, autore del gol – La situazione è difficile ma non molliamo, è ancora lunga. Il gruppo è forte e lo dimostra il fatto che Claudio Sparacello ha lasciato a me il rigore pensate del vantaggio“. TABELLINO Reti: Gonzalez 56′ (N), Varsi 66′ (A). Nola 1925: Zizzania, Sepe, Di Dona (80′ Valerio), Piacente, Russo, Gonzalez (71′ Manfrellotti), Staiano, Ruggiero (86′ Adorni), Sparacello, Palmieri, Castagna. A disposizione: Landi, Lucarelli, Franzese, Kean, Lame, D’Angelo. Allenatore: Giuseppe Ferazzoli. Angri: Bellarosa, Riccio, Liguoro, Manzo, Pagano, Vitiello (89′ Langella), De Rosa (86′ Fiore), Cassata, Acasta (57′ Varsi), Aracri, Fabiano. A disposizione. Oliva, Della Corte, Palladino, Visconti, Giordano, Sall. Allenatore: Carmelo Condemi. Arbitro: Nigro di Prato (assistenti Tagliaferro di Caserta e De Simone di Roma 1). Note: ammonito Bellarosa per l’Angri; espulsi per doppio giallo Castagna per il Nola e Cassata per l’Angri. Ufficio Stampa Società Sportiva Nola Calcio www.nolacalcio.com