Quotidiano di informazione campano

Ancora una volta la guardia di finanza ha scoperto affari cosche con narcos Albania,arresti

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

CATANZARO,ieri- Le cosche di ‘ndrangheta del vibonese erano entrate in affari con i narcos albanesi, ritenuti dagli investigatori i più importanti produttori di marijuana del continente, saltando l’intermediazione della criminalità brindisina, storicamente in affari con i narcotrafficanti del Paese delle Aquile, riuscendo a contrattare l’importazione in poco meno di tre mesi di 5 tonnellate di marijuana per un valore di 10 milioni di euro. E’ quanto emerso dall’inchiesta “Stammer 2-Melina” che stamani ha portato all’arresto di 25 persone – 18 in carcere e 7 ai domiciliari – tra Calabria, Puglia, Sicilia, Lazio, Toscana, Lombardia e Albania. Le indagini, condotte dai finanzieri del Nucleo di polizia economico-finanziaria-Gico sezione Goa di Catanzaro, con la collaborazione dello Scico di Roma ed il supporto della Dcsa, e coordinata dalla Dda catanzarese, sono nate da uno stralcio dell’operazione “Stammer”, che nel gennaio 2017 colpì le ‘ndrine vibonesi solitamente impegnate nel business della cocaina.

Get real time updates directly on you device, subscribe now.

I commenti sono chiusi.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.