Quotidiano di informazione campano

Anno scolastico al via, ma cinquemila professori sono assenti

0

La scuola inizia ufficialmente il 13 settembre in Campania, ma molte scuole hanno già aperto i battenti. Eppure migliaia di cattedre sono scoperte. Cinquemila i professori assenti per colpa dei ritardi dell’amministrazione. Lo fa sapere Giuseppe Vassallo, segretario regionale della Flc-Cgil. “La nostra scuola inizia nel solito caos al quale si aggiunge il caos delle novità introdotte quest’anno dal Ministero”. Ad esempio quella che ha negato a tutte le scuole con meno di 600 alunni il dirigente scolastico e il direttore amministrativo.

Nelle prossime ore, spiega Bianca De Fazio de La Repubblica, il direttore scolastico regionale Diego Bouché incontrerà i sindacati per affrontare questo problema. In molti istituti scolastici, dunque, al momento le lezioni non possono essere organizzate su tutto l’orario. Uscite anticipate, orario ridotto, e così via.
Vassallo parla chiaramente di ritardi eccessivi che non possono essere tollerati oltre. “Solo per quanto riguarda le immissioni in ruolo si sta procedendo con una certa velocità ed a fronte dei 2.600 docenti che in Campania devono firmare il contratto a tempo indeterminato (in parte dalla graduatoria ad esaurimento, in parte dai vincitori di concorso) possiamo stimare che le operazioni siano per due terzi andate in porto”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.