Quotidiano di informazione campano

Annuncio a sorpresa del Papa “Un Anno Santo straordinario”

Radio piazza news

0

Ieri Papa Francesco ha deciso di indire “un Giubileo straordinario che abbia al suo centro la misericordia di Dio”.

“Sara’ un Anno Santo della Misericordia che iniziera’ nella prossima solennita’ dell’Immacolata Concezione, l’8 dicembre prossimo, e si concludera’ il 20 novembre del 2016, domenica di Nostro Signore Gesu’ Cristo Re dell’universo e volto vivo della misericordia del Padre”, ha annunciato lo stesso Pontefice nel corso della Liturgia Penitenziale da lui presieduta in San Pietro proprio nel giorno del secondo anniversario della sua elezione.

Papa: nuovo Giubileo in forte continuita’ con Giovanni Paolo II

L’apertura del prossimo Giubileo avverra’ dunque nel cinquantesimo della chiusura del Concilio Ecumenico Vaticano II, nel 1965, e acquista per questo un significato particolare spingendo la Chiesa a continuare l’opera iniziata con il Vaticano II.

Papa:  il mio pontificato sara’ breve

Il Pontefice ha reso noto personalmente oggi che l’organizzazione del Giubileo straordinario e’ stata affidata al Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, il dicastero presieduto da monsignor Rino Fisichella. Jorge Mario Bergoglio ha confidato ai giovani di Roma e agli altri fedeli presenti nella Basilica vaticana che in questi ultimi mesi, mentre si avvicinava il secondo anniversario della sua elezione, si e’ chiesto spesso tra se’ e se’: “come la Chiesa puo’ rendere piu’ evidente la sua missione di essere testimone della misericordia?”.

Francesco ha poi esortato a vivere questo tempo particolare di Grazia alla luce della parola del Signore: “Siate misericordiosi come il Padre”. Sara’, ha spiegato, “una nuova tappa del cammino della Chiesa nella sua missione di portare ad ogni persona il Vangelo della misericordia”.

Il Papa e’ convinto che “tutta la Chiesa potra’ trovare in questo Giubileo la gioia per riscoprire e rendere feconda la misericordia di Dio, con la quale tutti siamo chiamati a dare consolazione ad ogni uomo e ogni donna del nostro tempo”. “Questo – ha precisato il Papa – vale soprattuuto per i confessori: non dimentichiamoci che Dio perdona tutto e perdona sempre”.

“L’Anno Santo della Misericordia lo affidiamo fin d’ora – ha detto – alla Madre della Misericordia, perche’ rivolga a noi il suo sguardo e vegli sul nostro cammino”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.