Quotidiano di informazione campano

Aria fredda in arrivo al nord

0

Nel corso delle prossime ore un’ampia struttura depressionaria dall’Europa centrale con aria particolarmente fredda raggiungerà dapprima il settore alpino italiano e, successivamente, le regioni nord-orientali determinando fenomeni temporaleschi anche intensi. Lo rileva il Dipartimento della Protezione civile che ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. L’avviso prevede dal pomeriggio di oggi precipitazioni sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte, Lombardia, provincia autonoma di Bolzano e Veneto in estensione dalla mattinata a Toscana ed Emilia-Romagna e dal pomeriggio all’Umbria. 

I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. Dalla mattinata di domani sono previsti venti forti dai quadranti settentrionali sull’ Emilia-Romagna. Si prevedono mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per oggi e domani allerta arancione per rischio idrogeologico sulla provincia autonoma di Bolzano. Per la giornata di domani è stata inoltre valutata allerta gialla su parte della Lombardia, Trento, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Marche ed Umbria e parte della Calabria.

Temporali in arrivo su tutta l’Emilia-Romagna, con vento forte nelle zone costiere e mare molto mosso. La fase di attenzione diramata dall’Agenzia di Protezione civile regionale è prevista dalle 8 di domani fino alle 18 di giovedì. I fenomeni si esauriranno nelle 48 ore successive. Temporali dal mattino di domani, a partire da ovest, si estenderanno poi al resto del territorio in giornata e tenderanno ad esaurirsi nelle prime ore di giovedì. Intensificazione della ventilazione, che perdurerà anche giovedì, in particolare sulla riviera romagnola, con venti da est-nord-est di 28-37 km/h e possibili raffiche fino a 55. Il moto ondoso tenderà a crescere, con onde al largo di altezza superiore ai 2 metri. 

Pur non sussistendo al momento le condizioni di rischio per evento costiero si segnala che l’altezza del medio mare e quella dell’onda potranno tendere ai valori di soglia dal pomeriggio di domani sulla costa ferrarese e della mattina di giovedì sulla costa romagnola.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.