Quotidiano di informazione campano

Arrestato dalla PS, chiedeva il ‘pizzo’ di Pasqua

Il marchio del clan in vista sul collo: il nome del boss defunto Vigilia

0

NAPOLI, 9 APR – Ha chiesto “i soldi per il clan e per i carcerati” a un commerciante di Soccavo, a Napoli, ma, nel negozio, c’erano anche i poliziotti che lo hanno arrestato con l’accusa di tentata estorsione: a finire in manette, ieri, è stato Angelo Marasco, 33 anni, detto “Giovannone”, ritenuto affiliato al clan Vigilia, come testimonia, tra l’altro, anche il tatuaggio del nome del defunto boss, “Lino ‘o niro”, sul collo.
Marasco è stato preso dalla Squadra Mobile della Questura di Napoli nell’ambito di specifici servizi predisposti per l’imminente festività pasquale che, come a Natale e a Ferragosto, fa registrare una recrudescenza dei fenomeni estorsivi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.