Quotidiano di informazione campano

Arrestato dalla PS, chiedeva il ‘pizzo’ di Pasqua

0

NAPOLI, 9 APR – Ha chiesto “i soldi per il clan e per i carcerati” a un commerciante di Soccavo, a Napoli, ma, nel negozio, c’erano anche i poliziotti che lo hanno arrestato con l’accusa di tentata estorsione: a finire in manette, ieri, è stato Angelo Marasco, 33 anni, detto “Giovannone”, ritenuto affiliato al clan Vigilia, come testimonia, tra l’altro, anche il tatuaggio del nome del defunto boss, “Lino ‘o niro”, sul collo.
Marasco è stato preso dalla Squadra Mobile della Questura di Napoli nell’ambito di specifici servizi predisposti per l’imminente festività pasquale che, come a Natale e a Ferragosto, fa registrare una recrudescenza dei fenomeni estorsivi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.