Quotidiano di informazione campano

Arrestato Francesco Caccavale per oltraggio a P.U.

0

Ennesima protesta di Francesco Caccavale a Nola. Sale sul tetto del Palazzo di Città e minaccia di lanciarsi nel vuoto. Ieri mattina, verso le 11 il gesto della disperazione di un uomo che le ha provate tutte per denunciare il suo stato familiare. Nella piazza principale della città bruniana, arrivavano alcune volanti della p.s. presso il Commissariato locale, agli ordini del Vicequestore Pietro Caserta e i Vigili del fuoco del vicino distaccamento di Vulcano Buono. Cominciai le trattative per convincere Caccavale a desistere e rinunciare al folle gesto. Ma lui chiede “che il sindaco mantenga gli impegni”. Cacxcavale, dopo lo sfratto “chiede una casa e un lavoro onesto”. Alla fine viene convinto a scendere è il sindaco Biancardi lo riceve nel suo ufficio. Con Caccavale c’era la moglie, altrettanto irata verso il primo cittadino. Ma Caccavale scarica la propria rabbia verso i poliziotti che saranno costretti ad arrestarlo per oltraggio a pubblico ufficiale. Alla fine il giudice decide per gli arresti domiciliari .
Nicola Valeri

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.