Quotidiano di informazione campano

Arrestato un nuovo esponente della Lega per traffico di droga nel nolano

L'arresto di Bartolomeo Falco mette in cattiva luce il partito di Salvini

Oggi, alle prime luci dell’alba, è stato arrestato un trafficante di droga entrato a far parte del “rinnovamento della classe politico-dirigente” della Lega, in un paesino del nolano, area metropolitana di Napoli. L’operazione che ha portato all’arresto di Bartolomeo Falco, classe 65, è stata denominata operazione: white stone. Nelle intercettazioni telefoniche pervenute alle forze dell’ordine, si parlava di una sostanza definita dallo stesso Falco, ”pietra bianca”. Ingenti quantità di cocaina venivano vendute nell’intero agro nolano soprattutto nella zona di Tufino. Dopo la notizia dell’arresto, la Lega ha preso subito le distanze da Falco, sostenendo di non aver mai nominato Falco come deputato del proprio partito.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.