Quotidiano di informazione campano

Attacchi sui social a Teresa Bellanova. Lei replica: “Eleganza è rispettare il proprio stato d’animo”

Il ministro dell'Agricoltura insultata per il look o per il titolo di studio

Attacchi e insulti sui social per Teresa Bellanova. Il ministro dell’Agricoltura, nel giorno del debutto al governo e ancora oggi, è stata bersaglio di critiche e ironia sia per il look scelto per il giuramento al Quirinale, sia perché Bellanova, con un passato da bracciante e sindacalista, come titolo di studio ha la terza media.

“La vera eleganza è rispettare il proprio stato d’animo: io ieri mi sentivo entusiasta, blu elettrica e a balze e così mi sono presentata. Sincera come una donna. #qualcosadiblu”. Così la ministra dell’Agricoltura ha risposto su twitter agli haters che l’hanno attaccata per l’abito scelto per il giuramento ieri al Quirinale. Bellanova ritwitta in particolare il post di Enzo Miccio, conduttore Tv.

Nel primo pomeriggio, a quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi, il premier Giuseppe Conte ha espresso, in una conversazione telefonica, la propria solidarietà al ministro dell’Agricoltura Teresa Bellanova dopo gli attacchi social ricevuti in queste ore.

Dagli attacchi l’hanno difesa molti colleghi Dem e già ieri è intervenuto su Twitter il segretario Nicola Zingaretti: “Con Teresa Bellanova. Senza se e senza ma. Io e tutto il Pd”. Al coro dell’ironia sui social per l’abito blu elettrico scelto da Bellanova si è unito anche un ex parlamentare come Daniele Capezzone: “Carnevale? Halloween?”, ha twittato, attirandosi le ire dei Dem che hanno definito le sue parole sessiste. Quanto alle polemiche per il titolo di studio della ministra, è intervenuto il vicesegretario Andrea Orlando: “Orgoglioso del Pd che porta una ex bracciante al governo del Paese. Bellanova ha la terza media ma ha studiato all’università della lotta sociale. Ha spesso idee molto diverse dalle mie ma le ragioni per cui la state insultando sono quelle per cui la rispetto di più”.

“Se ti attaccano per le tue origini, devi solo esserne fiera. Sono fascisti o padroni. Un abbraccio a Teresa Bellanova”, scrive su twitter il ministro per il Sud Giuseppe Provenzano.

“Teresa, il tuo lavoro, le tue lotte sono il miglior curriculum che accompagneranno la sfida che sei stata chiamata a intraprendere. Noi saremo al tuo fianco. Buon lavoro Ministra!”, dice la senatrice del Pd Anna Rossomando, vicepresidente del Senato.

“La ministra Teresa Bellanova ha dimostrato impegno e competenza fin dalla più giovane età. Combatterò i suoi provvedimenti quando mi troveranno in disaccordo, come la democrazia ci consente. Si vergogni chi la insulta per l’abito, l’aspetto e il titolo di studio”, scrive su Twitter Mara Carfagna, Vice Presidente della Camera e deputata di Forza Italia.

“Ha una storia politica bellissima, da bracciante agricola, a sindacalista, a donna delle istituzioni. Da un anno siamo colleghi sui banchi del Senato e sono testimone diretto di quanto Teresa sia caparbia, determinata, coerente. Soltanto un branco di mentecatti può attaccare una donna (qualsiasi donna) per il colore del vestito che porta. Portate rispetto a Teresa”. Lo scrive sulla sua pagina Facebook il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci.

“È una delle sindacaliste più preparate che abbia incrociato nella mia vita”, afferma Jole Santelli, vice presidente della commissione antimafia di Forza Italia. “Non accetto gli insulti e le denigrazione vergognose cui è stata oggetto – prosegue – che non hanno nulla a che vedere con le competenze che potrà esprimere da Ministro dell’agricoltura”.

“Il Gruppo parlamentare del Pd alla Camera esprime solidarietà a Teresa Bellanova per i vergognosi insulti ricevuti. Siamo al suo fianco. All’odio saprà rispondere con la professionalità che l’ha sempre contraddistinta. Teresa ha dedicato l’intera sua vita a combattere le ingiustizie ed è stata sempre al fianco degli ultimi, dei più indifesi. Se in questo nostro nuovo secolo ci sono più donne e uomini che hanno potuto frequentare le aule dei licei e delle università lo devono anche a chi, come Teresa, non ha potuto raggiungere per sé quegli obiettivi, ma non per questo sono senza esperienza e capacità. Abbracciamo Teresa Bellanova e le rinnoviamo le congratulazioni per il meritato e prestigioso incarico e tutta la nostra stima che le è dovuta proprio per la sua storia personale”. E’ quanto si legge in una nota del gruppo del Pd alla Camera.

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.