Quotidiano di informazione campano

Aversa, al Teatro dell’OPG il concerto “Note da legare – La Casa della Musica randagia non ha porte né chiavi”

Radio piazza campania eventi

0

CONCERTO DI NATALE con M’Barka Ben Taleb, Edoardo Amirante (Violino), Marco Fiorenzano (Piano), Rita Caruso, madrina dell’evento. (Ingresso Libero)

L’iniziativa organizzata dal magistrato Nicola Graziano, ha riscosso il plauso della Dottoressa Elisabetta Palmieri Direttrice dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Aversa e mira a conferire un pò di calore e tepore natalizio agli ospiti del nosocomio penale, nell’imminenza delle festività.

Tra gli altri prevista la presenza della Dott.ssa Elisabetta Garzo, Presidente del tribunale Napoli nord, del Dott. Francesco Greco procuratore della Repubblica presso il Tribunale Napoli nord, di Sua Eccellenza Angelo Spinillo, vescovo di Aversa, del Dott. Tommaso Contestabile, Provveditore Regionale Amministrazione Penitenziaria della Campania, dell’avv. Angelo Pisani e del Generale di Brigata Antonio Raffaele vertice del Comando Militare Esercito Campania. I rapporti con la stampa sono stati curati da Pina Pascarella.

Tra gli artisti:
Edoardo Amirante: diplomato brillantemente al Conservatorio di Napoli “San Pietro a Majella”, è dotato di una straordinaria versatilità stilistica e di una solida tecnica strumentale che lo porta a sviluppare una concezione totalitaria della musica, fra improvvisazioni e virtuosismi. Svolge da tempo un’intensa attività concertistica in qualità di Violino Solista Edoardo Amiranteaccompagnato da formazioni sia classiche che contemporanee.

M’Barka Ben Taleb: Di origini tunisine, M’Barka da diversi anni vive e lavora in Italia, dove ha inciso nel 2005 il suo primo album da solista, Alto Calore. Prevalentemente autrice di brani di musica etnica, ha ricantato in arabo diverse canzoni napoletane, tra cui Indifferentemente, Nun te scurda’, Luna Rossa. L’artista infatti ha vissuto a lungo a Napoli, dove ha collaborato con Eugenio Bennato, Tony Esposito, Pietra Montecorvino, Nava, Lino Cannavacciuolo, Gigi De Rienzo, Gigi Finizio.L’intento dell’artista infatti è quello di esaltare il legame profondo tra le due culture musicali mediterranee, quella tunisina e quella napoletana, combinandole con sonorità neo-melodiche.

Marco Fiorenzano: Diplomato in pianoforte col massimo dei voti presso il Conservatorio di Napoli “S. Pietro a Majella”. Strumentista virtuoso, dotato di una multiforme sensibilità artistica, per gran parte della sua lunga (nonostante la sua giovane età) ed intensa carriera, ha alternato l’attività di concertista classico a quella di jazzista, quella di insegnante a quella di performer. Oggi Marco Fiorenzano, oltre ad essere uno dei più vibranti ed intensi giovani pianisti nazionali, é un improvvisatore a tutto campo ed un compositore colto e raffinato, forte di sfumature e influenze diverse, leader maturo e sideman creativo.

Ha collaborato inoltre con altri importanti nomi del panorama jazzistico internazionale come:
Flavio Boltro, Dario Deidda, Giovanni Amato, Daniele Scannapieco, Pietro Condorelli, Marco Panascia, Massimo Manzi, Lionel Loueke, Jack Walrath, Avishai Cohen…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.