Quotidiano di informazione campano

Basta, non se ne può più!

0

Cari amici lettori e lettrici,scusatemi se quando scrivo, cerco di fare anche qualche battuta per sdrammatizzare un po. Ma  stavolta, la situazione è grave e seria. I politici, i sindaci, i consiglieri, gli assessori, gli onorevoli, i deputati, compresi i presidenti e tutti il resto, credevano che il pozzo non si asciugasse mai, e così  tirando sempre la corda, non sapevano che a volte, un cavo anche se di ferro si spezza! È successo che hanno preso sempre i soldi rovinando lItalia. Anche a Nola, sta succedendo il finimondo, i Sindaci dicono, non ci sono più soldi, dimenticandosi che se ne sono presi troppi, adesso soldi non ce ne sono più per pagare chi ha lavorato, impiegati, netturbini, creditori di vecchia data. Insomma, adesso che il malato è grave, lo specialista per curare questa malattia è difficile trovarlo. Ed e per questo, che stanno arrivando tante lettere anonime, con accuse gravissime nei confronti di politici, dirigenti ecc.. Allora, non può essere che si tratta di qualcuno che sa tutto, o faceva parte anche lui della ammucchiata? Se invece è un cittadino onesto e pulito, perchè non si firma? e fa come faccio io? Affrontando tutti?  Quando si tratta di verità mi faccio ammazzare. Ho sempre parlato senza paura di nessuno. Questo signore, venga in radio con prove vere, ed io prometto che gli dò una mano anche a pubblicare queste lettere. Si vocifera, che dovranno arrivarne altre.  È tutta una telenovela! Già in tv, ne fanno abbastanza. Una volta che ci siamo, parliamo tutti a viso aperto, senza offendere nessuno.  Il sottoscritto Tony lAmericano, Direttore ed editore dellunica radio rimasta in Campania a difesa del popolo, e la Gazzetta Campana, mensile cartaceo e quotidiano online, che gestisco con grandi sacrifici e amore, ha sempre denunciato tutte le mancanze che sono state fatte. Ma dopo il richiamo che mi è stato fatto dagli impiegati comunali alcuni giorni fà, apostrofandomi a voce alta: Voi giornalisti locali, perchè non scrivete niente di noi che dobbiamo ancora riscuotere la mensilità di ottobre? Io risposi: Io  sono Tony, non altri! Vi faccio presente cari signori impiegati, che io ho già scritto un articolo ieri, riguardo il problema, e poi sono sempre presente lo stesso e senza soldi. Però ogni tanto vorrei anche qualche soddisfazione da parte dei lettori. Il giorno dopo, per puro caso, mi sono trovato davanti gli impiegati, che mi hanno riferito di aver avvisato tutti i giornali e le televisioni dellagro Nolano e, ancora non si è visto nessuno. Noi sappiamo perchè non cerano i giornali e la televisioni, perchè sono di parte e remunerati. Non sono contro nessuno, sono sopratutto dalla parte dei giovani, che fanno giornalismo per guadagnare qualcosa di soldi anche con il comune. Ma dobbiamo anche dire una volta per tutte, chi sono i giornalisti veri a NOLA di parte politica. Lo dico solo per far capire che sono stato e sarò sempre dalla parte di chi fa veramente il  proprio lavoro e non dei ruffiani e ladri. A Nola, ci fù un giornale che cominciò con il comune, prendendosi  i soldini, e così uscì un altro giornale di parte, ma quando finì la zizzinella al comune, come addetto stampa, cominciò a parlarne male. Adesso è ritornato di nuovo con la carta stampata che va bene per il .., perchè anche adesso cè qualche fesso che lo paga. Poi, parliamo di un altro signore, N.., che con una Associazione, alcuni anni fa, per gioco, stilarono un foglio e lo consegnavano porta a porta come i volantini, dove ne faceva parte anche un amico ex politico. Anche lui, per farsi notare cominciò a parlare male del comune ed essendo ex politico, attingeva alcune notizie dal comune e le scriveva sul foglietto dandolo agli amici. Ma da quando ha sistemato la figlia come addetta stampa al comune, non ha più parlato di niente, ed è sorto un altro giornale di parte online, come faceva il signore di prima che prendeva soldi dal comune come addetto stampa. Ma non è finito lelenco, perchè cè un altra Associazione di cui fa parte un consigliere, con un altro amico addetto stampa. Questi sono i giornali locali di Nola, di parte al 100%. Ma i signori del comune che hanno creato questo male, fra poco quando scenderanno dal comune di Nola, ricordo a tutti, che tutto finirà. Il popolo, deve capire una volta per sempre come stanno le cose. Io questo lavoro, lo faccio solo per amore e passione, dalla mattina alla sera, cosa che non facevo neanche in gioventù. Ma è un lavoro che ho sempre fatto da 42 anni e non mi ritirerò. Voi, con la vostra invidia e illusione di essere e di sapere, ricordatevi che non siete nessuno. Dovete ringraziare solo quelli che vi hanno votato e dovreste ringraziare Dio se qualcuno di voi viene ancora calcolato o salutato. Perché, lo ripeto sempre, quando scenderete dal piedistallo, la gente vi sputerà in faccia per quello che avete fatto. Chi vivrà vedrà. Io non so se ci sarò  ancora, ma i giovani sicuramente si, saranno quelli del domani, ma con la speranza che non siano anche loro come quelli di oggi
                                                                                                                                Tony LAmericano

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi.