Quotidiano di informazione campano

BELLISSIMA LA FESTA ORGANIZZATA ALL’ATLETA OLIMPIONICO GIANNI SASSO PRESSO LA SCUOLA MEDIA DI ISCHIA

0

Applausi scroscianti di ammirazione e di apprezzamento. E’ stato accolto così presso la scuola media di Ischia “Giovanni Sc

Applausi scroscianti di ammirazione e di apprezzamento. E’ stato accolto così presso la scuola media di Ischia “Giovanni Scotti” il campione olimpionico Gianni Sasso che nelle settimane scorse ha preso parte alle paralimpiadi di Rio 2016 dove ha gareggiato nella difficile e dura disciplina  del paratriathlon. Primo atleta olimpionico nella storia dell’isola d’Ischia, quello di Gianni presso la scuola ischitana è stato un piacevole ritorno visto che già nei mesi scorsi ne aveva incontrato studenti ed insegnanti che si erano confrontati con la sua storia e con la sua determinazione e il suo coraggio nell’affrontare le traversie della vita. Mamme ed insegnanti delle sezioni “A” ed “N” del tempo prolungato hanno preparato una enorme quantità di leccornie con cui si è dato vita ad un buffet ricco di pietanze particolarmente  apprezzate dai ragazzi. Prima di dare inizio alla festa in onore di Gianni, la preside Lucia Monti si è detta onorata della sua presenza a scuola e gli ha consegnato una bella e significativa targa ricordo su cui oltre ad esserci impressi i cinque cerchi olimpici, c’è scritto: “A Gianni Sasso, campione vero, orgoglio dell’Isola, esempio di determinazione e coraggio, dimostrazione della bellezza della vita vissuta all’insegna del superamento di qualsiasi difficoltà.” Ganni Sasso che è diventato un campione mondiale di sport nonostante all’età di sedici anni perse la gamba sinistra in un terribile incidente stradale, nel suo intervento tenuto prima di recarsi in aula magna per rispondere alle domande dei ragazzi, ha sottolineato che nella vita con la forza di volontà possono essere superate tutte le difficoltà.

 screenhunter_2725-oct-23-20-39screenhunter_2717-oct-23-14-02

otti” il campione olimpionico Gianni Sasso che nelle settimane scorse ha preso parte alle paralimpiadi di Rio 2016 dove ha gareggiato nella difficile e dura disciplina  del paratriathlon. Primo atleta olimpionico nella storia dell’isola d’Ischia, quello di Gianni presso la scuola ischitana è stato un piacevole ritorno visto che già nei mesi scorsi ne aveva incontrato studenti ed insegnanti che si erano confrontati con la sua storia e con la sua determinazione e il suo coraggio nell’affrontare le traversie della vita. Mamme ed insegnanti delle sezioni “A” ed “N” del tempo prolungato hanno preparato una enorme quantità di leccornie con cui si è dato vita ad un buffet ricco di pietanze particolarmente  apprezzate dai ragazzi. Prima di dare inizio alla festa in onore di Gianni, la preside Lucia Monti si è detta onorata della sua presenza a scuola e gli ha consegnato una bella e significativa targa ricordo su cui oltre ad esserci impressi i cinque cerchi olimpici, c’è scritto: “A Gianni Sasso, campione vero, orgoglio dell’Isola, esempio di determinazione e coraggio, dimostrazione della bellezza della vita vissuta all’insegna del superamento di qualsiasi difficoltà.” Ganni Sasso che è diventato un campione mondiale di sport nonostante all’età di sedici anni perse la gamba sinistra in un terribile incidente stradale, nel suo intervento tenuto prima di recarsi in aula magna per rispondere alle domande dei ragazzi, ha sottolineato che nella vita con la forza di volontà possono essere superate tutte le difficoltà.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.